Main partner:

Criteo porta la sua soluzione di header bidding anche sulle AMP

Criteo è classificato da AMP come fornitore approvato di AMP Real Time Configuration

di Caterina Varpi
19 giugno 2019
alberto-torre-criteo-620x413
Alberto Torre

La soluzione di header bidding di Criteo, Criteo Direct Bidder, è ora compatibile con il progetto Accelerated Mobile Pages di Google. Si tratta di una delle prime soluzioni di header bidding nel settore ad essere stata accettata per le AMP, fa sapere l’azienda.

Questa soluzione, spiega Criteo nella nota stampa, si presenta come un vantaggio per gli editori, gli inserzionisti e i consumatori. I publisher possono guadagnare di più dai 19.000 inserzionisti del netowork di Criteo e di conseguenza aumentare il fatturato. Un migliore accesso al catalogo di AMP consente a Criteo di raggiungere un numero maggiore di utenti mobili in ambienti in cui sono fortemente coinvolti e di incrementare il rendimento e le performance delle campagne per gli inserzionisti. Infine, i consumatori possono beneficiare di annunci più pertinenti nell’ambiente AMP.

“Criteo è uno dei leader del settore dell’header bidding, con una domanda unica e un’ampia adozione. Supportando AMP, abbiamo fatto grandi progressi con un prodotto che è stato adottato da quasi 4.000 editori premium“, ha affermato Alberto Torre, Managing Director di Criteo Italia. “Abbiamo preso la decisione di investire in AMP perché sappiamo quanto sia fondamentale aiutare i nostri partner a soddisfare le aspettative incentrate sugli utenti del web mobile e monetizzare nuove aree di attenzione del consumatore”.

Criteo è classificato da AMP come fornitore approvato di AMP Real Time Configuration, in quanto è allineato con l’obiettivo di AMP di fornire un’esperienza utente rapida e fluida. Utilizzando questa struttura, bastano pochi minuti per aggiornare i tag pubblicitari di AMP e accedere alla richiesta di Criteo.

“È stato semplice impostare Criteo Direct Bidder per AMP e abbiamo visto subito i risultati. Da quando abbiamo implementato CDB per AMP, abbiamo visto aumentare significativamente i ricavi AMP da Criteo”, ha dichiarato Carmine Laltrelli, Monetization and Innovation Director, Italiaonline. “Abbiamo un ottimo rapporto con Criteo, c’è uno scambio di informazioni molto utile che ci consente di migliorare  continuamente.”

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.