Main partner:

Pubblicità video, fondamentale l’approccio multi-schermo

Lo afferma l’ultimo libro bianco di Videology, che ha sottolineato l’importanza di un impiego combinato di Tv e digitale per massimizzare l’efficacia dei messaggi

di Cosimo Vestito
02 dicembre 2016
video-advertising

Nel libro bianco dal titolo “Still Mixing It Up”, recentemente rilasciato, Videology ha rimarcato l’importanza dell’utilizzo combinato di Tv e video digitale per massimizzare l’efficacia della pubblicità video.

In particolare, la società fornitrice di software segnala un radicale aumento nella percentuale di campagne che utilizzano un approccio multischermo per la pubblicità digitale. Nel terzo trimestre del 2014, circa il 35% delle campagne attivate attraverso la piattaforma di Videology era multischermo, nel terzo trimestre del 2016, il dato è salito al 90%.

“Per il consumatore di oggi, specialmente tra i più giovani, saltare da uno schermo all’altro nel corso della giornata è naturale”, ha affermato Scott Ferber, Presidente and Ceo di Videology, “Gli inserzionisti hanno bisogno di seguire il loro pubblico per far sì che il loro messaggio sia ascoltato, i piani pubblicitari video e Tv in silos non sono in grado di raggiungere portate o risultati ottimali nell’odierno ambiente multischermo”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.