Main partner:

Rocket Fuel brevetta due tecnologie per migliorare l’uso dei cookie

Due nuove soluzioni permettono agli player dell’adtech di superare alcune restrizioni sull’utilizzo di cookie di terze parti, utilizzando una tecnologia più integrata con gli inserzionisti e gli editori

di Simone Freddi
18 agosto 2017
rocket-fuel

Rocket Fuel ha annunciato di aver brevettato due tecnologie che permettono agli player dell’adtech di superare alcune restrizioni sull’utilizzo di cookie di terze parti, utilizzando una tecnologia più integrata con gli inserzionisti e gli editori.

I due brevetti, entrambi depositati negli USA, consentono ai fornitori di tecnologia pubblicitaria, in particolare nell’ambito del programmatic buying, in collaborazione con gli editori e gli inserzionisti, di scoprire e analizzare i comportamenti dei consumatori al fine di aiutare brand e inserzionisti a raggiungere e coinvolgere più efficacemente il loro pubblico.

Nello specifico, il brevetto “Method of Storing a Web User ID in First-Party Cookies”, offre ai fornitori di adtech un modo per superare le restrizioni sull’uso di cookie di terze parti che esistono in molti tipi di browser web: grazie a questa tecnologia, i fornitori di adtech possono accedere a dati di consumo difficilmente raggiungibili e alle attività di navigazione dell’utente memorizzando i dati utente nei cookie di prima parte dell’editore, in accordo con l’editore stesso.

Il secondo brevetto, identificato come “First-Party Cookie Attribution”, consente a un provider adtech di beneficiare dei cookie di prima parte di un inserzionista con l’obiettivo di acquisire dati di attribuzione avanzati.

Nel comunicato che annuncia i brevetti, il direttore esecutivo di Rocket Fuel, Randy Wootton, ha dichiarato che le questioni affrontate dai due brevetti riguardano alcune delle sfide tecnologiche più impegnative nell’attuale scenario del marketing online.

Non si ferma, dunque, l’investimento in tecnologie innovative da parte di Rocket Fuel, società attualmente oggetto di una proposta di acquisizione da parte di Sizmek per la somma di 145 milioni di dollari. La chiusura formale dell’operazione è attesa entro la fine dell’estate.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.