Main partner:

Moving Up, ricavi raddoppiati nel primo semestre. Presto nuovi prodotti Native e Martech

La società specializzata in processi di digitalizzazione per editori guidata da Marco Valenti prevede di triplicare il fatturato nel 2017. In espansione l’organico

di Cosimo Vestito
25 luglio 2017
marco valenti-moving up-iab forum
Marco Valenti

Moving Up chiude il primo semestre 2017 con un segno decisamente positivo: la società specializzata in processi di digitalizzazione per editori ha registrato un raddoppio del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2016 e si appresta a proseguire l’anno in ulteriore espansione.

«Siamo lieti di ricevere questi ottimi riscontri da parte del mercato. I numeri raggiunti in questi primi due anni testimoniano una buona ricezione delle nostre soluzioni; per quest’anno, prevediamo di triplicare il fatturato rispetto al 2016», ha dichiarato Marco Valenti, Ceo e Fondatore di Moving Up.

Oltre a essere digital company di Gruppo Class e di Visibilia Editore, Moving Up è concessionaria de Il Foglio.it e di una serie di altri editori con target news, economia e finanza, turismo, sport, donna, benessere, tecnologia. Forte di un network che attualmente totalizza 150 milioni di pagine viste al mese, la società ha in programma il lancio sul mercato di nuovi prodotti in ambito pubblicità nativa e automazione.

«La nostra gamma integrata di soluzioni per la trasformazione digitale ci consente di supportare ogni esigenza di innovazione sia per clienti professionali sia per grandi gruppi strutturati. Investiamo costantemente in ricerca e sviluppo per migliorare le tecnologie esistenti e per rispondere con lo strumento giusto al momento giusto. In un mercato in veloce evoluzione come quello digitale è fondamentale rispondere ai bisogni dei nostri interlocutori», afferma Yari Crapanzano, Head of Digital Sales & Marketing della società ad-tech localizzata a Palermo, Roma e Milano.

Accanto al settore editoriale, Moving Up ha scelto di puntare sull’ottimizzazione del Programmatic nel contesto del Digital Out-of-home, ambito in cui gli investimenti pubblicitari hanno prospettive di crescita del 40% tra il 2015 e il 2020. L’impegno della struttura si sviluppa anche a livello istituzionale, tanto che lo stesso Valenti è coordinatore del tavolo di lavoro avviato da IAB Italia per la definizione degli standard di qualità insieme a Daniele Sesini, direttore generale dell’Associazione.

In questo campo, Moving Up si colloca già oggi in qualità di concessionaria esclusiva per l’Italia di Clear Channel e di Telesia, ponendosi come punto di riferimento per i “trading desk” che desiderano acquistare in modalità “data-driven” gli spazi digitali dell’out-of-home.

Con la nomina in aprile di Vivian Ceresero, preposta alla guida del reparto Programmatic, e il più recente ingresso di tre nuove risorse, dedicate ad attività di accounting e supporto ai trafficker, l’organico di Moving Up raggiunge ad oggi le 18 persone impiegate.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette