Main partner:

Teads lancia un marketplace di impression 100% viewable, certificate da Moat

La soluzione consente agli inserzionisti di acquistare in programmatic solo le impression che rispettano determinati obiettivi di visibilità

di Simone Freddi
30 luglio 2019
Teads_ADmanager_image-(2)

Teads continua lo sviluppo della sua offerta di soluzioni per la pubblicità online e annuncia il lancio di un marketplace per l’acquisto di impression pubblicitarie “100% viewable”, ossia con la garanzia di essere effettivamente visibili dall’utente. Questo è possibile grazie a un’integrazione con Moat, una delle principali società specializzate nella verifica indipendente delle metriche online.

L’integrazione con Moat, spiega Teads in una nota, consente agli inserzionisti di acquistare solo le impression che rispettano determinati obiettivi di viewability, sulla base di specifici KPI. Alla base della collaborazione tecnologica c’è il tempo d’esposizione in-view totale di ogni singola impression.

L’integrazione, abbinata ai modelli d’acquisto legati alla viewability di Teads come il CPCV (cost per completed view) e il vCPM (viewable CPM), consente ai buyer di selezionare qualsiasi billing point al miglior prezzo e a Teads – al contempo –  di erogare solo impression viewable al 100% e certificate da Moat.

Al cliente sarà inoltre fornito un report con tutti i KPI al momento del billing event, al fine di avere una comprensione molto più chiara delle performance di campagna.

Bertrand Quesada: “Noi in prima linea”

“Moat è entusiasta di supportare questa iniziativa al fianco di Teads, poiché crediamo che sia un modo trasparente e aperto per consentire ai media buyer di pagare solo per impression effettivamente visibili”, afferma Jonah Goodhart, Ceo e cofondatore di Moat.

Un altro tassello si aggiunge dunque all’offerta di Teads, per soddisfare le crescenti esigenze del settore. “Gli advertiser necessitano di nuovi modelli d’acquisto per la viewability. Noi siamo in prima linea su questo fronte perché crediamo che non abbia senso per i buyer pagare per delle impression non viewable” dice Bertrand Quesada, Ceo di Teads. “Con la combinazione dei nostri pricing model unici sul mercato, le tecnologie di intelligenza artificiale di Teads e la nuova integrazione di Moat, siamo in grado di garantire agli advertiser informazioni dettagliate su cosa stanno realmente acquistando, in maniera cost effective.”

Teads: possibili novità sul fronte societario

Teads, “The global media platform”, gestisce spazi pubblicitari su moltissimi dei principali editori online al mondo e collega gli inserzionisti a un pubblico dichiarato di oltre 1,5 miliardi di persone ogni mese. La società, che conta su un team di oltre 750 persone in 26 paesi, continua dunque a sviluppare la propria offerta lato prodotto mentre si attendono news anche sul fronte societario.

Altice, l’attuale capogruppo di Teads, sarebbe infatti sul punto di cedere la compagnia nel tentativo di ridurre il proprio debito e, come riportato dalla stampa internazionale, starebbe valutando le offerte presentate da diversi fondi di private equity tra cui Cinven, Permira e Bridgepoint.

L’operazione vedrebbe strettamente coinvolti i manager della società, capeggiati dal presidente esecutivo Pierre Chappaz, che potrebbero mantenere una partecipazione del 20% nel nuovo assetto della compagnia. L’importo della vendita, secondo Bloomberg, sarebbe tra 1 e 1,6 miliardi di euro.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.