Main partner:

SpotX apre in Italia e nomina Fabio Zoboli Managing Director

Avrà il compito di far crescere il business della società nel nostro Paese, collaborando con i media locali e i diversi inserzionisti

di Cosimo Vestito
05 settembre 2017
fabio zoboli-spotx
Fabio Zoboli

SpotX amplia la sua presenza in Europa e assume Fabio Zoboli come primo Managing Director per l’Italia. Con base a Milano, sarà incaricato di far crescere il business della società nel nostro Paese e collaborare con i media locali e i vari inserzionisti.

“Nessuno in Italia, conosce il panorama video meglio di Fabio Zoboli, sia dal lato acquisto che dal lato vendita. Fabio apporta un livello di conoscenza invidiabile nel nostro settore, inoltre ha notevole esperienza di lavoro con aziende internazionali. Con le sue doti manageriali e la sua perspicacia nel settore commerciale non ci sono dubbi che faciliterà la crescita di SpotX in Italia, dove molte note emittenti stanno lavorando con il mobile e la televisione connessa”, ha commentato Leon Siotis, Managing Director per il Regno Unito e il Sud Europa della struttura.

La mia missione è di favorire i media italiani consentendo loro di approfittare della migliore infrastruttura programmatica sul mercato del video: dal desktop, all’outstream, dal mobile alla TV connessa”, ha commentato il nuovo Manager Director italiano. Con l’aiuto della sede londinese di SpotX, si occuperà della formazione di una squadra in Italia.

Fabio Zoboli ha lavorato per quattro anni in Teads come Director of Publisher Development e per due anni come Publisher Manager in Ebuzzing. Nel 2016, è stato scelto da Strossle come Country Manager per l’Italia, aiutando i vari editori a ottimizzare la distribuzione dei contenuti.

La strategia di SpotX: espandersi in Europa

La nomina conferma la strategia di SpotX di espansione nel Vecchio Contiente. In un’intervista rilasciata a luglio, Leon Siotis e Joanna Burton, VP European Strategy, avevano già dichiarato che la società era intenzionata a incrementare il suo giro d’affari in Europa e in particolare in Italia, dove ad una solida crescita del mercato della pubblicità digitale si accosta un’impennata dell’adozione della televisione connessa.

SpotX è ora controllata al 100% da RTL Group. Qualche giorno fa, infatti, l’emittente tedesca, già in possesso di oltre la metà delle azioni della compagnia, ha completato l’acquisizione comprando i titoli ancora in circolazione.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.