Main partner:

Programmatic in tv: la SSP Clypd raccoglie altri 20 milioni di finanziamento

I fondi raccolti nel “round b” capitanato dal broadcaster tedesco RTL Group verranno dedicati allo sviluppo. E non è l’unica novità di un comparto dagli sviluppi ancora incerti

di Simone Freddi
10 aprile 2015
clypd-programmatic-tv

Programmatic in tv? Se ne parla sempre molto, e anche se al momento non è ben chiaro cosa possa esattamente essere il “programmatic televisivo”, qualcosa sembra muoversi sul serio.

Clypd, una tra le prime SSP a essere stata sviluppata per la tv, ha annunciato di avere raccolto 19,4 milioni di dollari in un “round b” di finanziamenti in cui a fare la parte del leone è stato il broadcaster tedesco RTL Group. Il totale dei finanziamenti raccolti da Clypd è di 30 milioni.

La società ha intenzione di usare questi fondi per potenziare la propria piattaforma di programmatic selling. La scorsa settimana, Clypd aveva annunciato un nuovo accordo con Discovery Communications e l’integrazione dei dati di TiVo Research per rafforzare i propri insight sull’audience.

Non è l’unica novità del settore in questi giorni: Videa, altra nuova SSP per la tv (con alle spalle il gruppo Cox), ha annunciato il proprio lancio ufficiale, che avverrà in questi giorni al NAB di Las Vegas.

In una recente intervista, il presidente di Videa, Shereta Williams, ha detto a Adweek che Cox ha investito una cifra “superiore ai 10 milioni di dollari” nel progetto Videa. La società ha dichiarato di avere un importante gruppo di accordi già in essere: con Gannett, Raycom, Media General, Graham Media (oltre a Cox) sul lato dell’offerta, Carat/Amplifi e Starcom su quello della domanda.

Insomma, i nomi in campo sono importanti, le cifre alle spalle cominciano a essere rilevanti, e ci sono 30 nuovi milioni di dollari in gioco per investire in sviluppo e tecnologia. Magari quella che ancora manca.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette