Main partner:

Formati pubblicitari: video e rich media garantiscono performance migliori

A dirlo è una ricerca di Adform su 140 mila campagne, che dimostra come tipo e formato di banner hanno un impatto significativo su CTR, engagement e viewability

di Simone Freddi
09 dicembre 2015
Programmatic-Mobile-targeting

Le campagne che usano rich media e video garantiscono agli inserzionisti performance più elevate: a dirlo è il Digital Advertising Benchmark Report di Adform, che ha analizzato le performance di tutti i formati pubblicitari usati dai clienti della società nel primo semestre del 2015, cercando di individuare quelli che offrono i risultati migliori.

Il rapporto prende in esame quattro categorie di banner: standard, rich media, video e mobile. Questi formati pubblicitari sono stati valutati secondo cinque parametri-chiave utilizzati nella misurazione del successo delle campagne: tasso di clic (click-through rate, CTR), tasso di engagement, tempo di engagement, tempo medio di riproduzione del video e tasso di viewability. Il tutto prendendo in analisi circa 140.000 campagne, comprendenti più di 16 miliardi di impression.

Questi i risultati salienti dello studio:

  • Il tipo e il formato dei banner sembrano avere un impatto significativo sul CTR. Per esempio, i CTR per i banner rich media, video e mobile sono più elevati rispetto al formato standard del 282%, 264% e 145% rispettivamente.
  • In Europa e negli Stati Uniti, il formato rich media ha registrato un tasso di engagement del 13,45%, ovvero una cifra 6,6 volte maggiore rispetto ai banner standard.
  • Il tempo di engagement del formato rich media ha registrato un aumento del 7% dal primo semestre del 2014 allo stesso periodo del 2015, passando da 10,67 a 11,36 secondi, un tempo di coinvolgimento notevolmente lungo per un annuncio.
  • Il tempo medio di riproduzione dei banner video è aumentato del 6% dal primo semestre del 2014 allo stesso periodo del 2015. Inoltre, i banner rich media con contenuto video registrano un tempo medio di riproduzione migliore rispetto ai formati video pre-roll e mid-roll (37,23 contro 34,22 secondi rispettivamente).
  • Il tasso di viewability per i banner rich media è un 31% superiore rispetto a quello dei banner standard e quasi un 10% maggiore rispetto ai banner mobile. I banner standard offrono il tasso di viewability più basso.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette