Main partner:

AppNexus investe ancora sulla qualità dell’inventory: partnership con White Ops

La piattaforma di programmatic applicherà la tecnologia di White Ops per potenziare la prevenzione delle frodi pre-bid su tutto il Marketplace

di Simone Freddi
15 giugno 2018
appnexus

AppNexus ha stretto una partnership con la società di cybersecurity White Ops, nell’ambito degli sforzi per minimizzare l’impatto dei comportamenti fraudolenti nella pubblicità online.

L’accordo prevede che la compagnia americana, cui fa capo una delle piattaforme più utilizzate per la compravendita degli spazi pubblicitari in programmatic, usi la tecnologia di White Ops per potenziare la prevenzione delle frodi pre-bid su tutto l’AppNexus Marketplace.

White Ops ha sviluppato alcune tra le più sofisticate tecnologie presenti sul mercato per proteggere le imprese da minacce come l’ad fraud, il credential stuffing (furto di user e password degli utenti) ed il fake engagement sui social, condotte da bot maligni.

AppNexus si avvarrà delle soluzioni di White Ops anche per estendere il lavoro del team interno dedicato alla qualità dell’inventory, indirizzandolo anche verso il contrasto di fenomeni emergenti e dannosi per l’ecosistema pubblicitario, come l’hate speech e le fake news.

“L’unico modo per porre fine alla frode pubblicitaria digitale è cambiare il sistema di vantaggi economici” ad essa collegati, ha dichiarato Brian O’Kelley, Ceo di AppNexus. “Adottando la tecnologia di prevenzione e rilevamento White Ops, leader si settore in questo campo, possiamo sfruttare la nostra posizione di mercato per escludere gli attori fraudolenti dalle loro entrate prima – e non dopo – che abbiano truffato l’inserzionista. Renderemo questo lo standard predefinito sull’Appnexus Marketplace, e spero che altri seguiranno il nostro l’esempio”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette