Main partner:

Anche Adobe ha la sua CDP: disponibile a livello globale la nuova Experience Platform

La piattaforma consente di raccogliere, gestire e attivare in tempo reale dati provenienti dai vari canali di un’azienda, per una migliore personalizzazione dell’esperienza dell’utente

di Rosa Guerrieri
02 aprile 2019
adobe

Adobe ha annunciato la disponibilità globale della Adobe Experience Platform, una piattaforma per la gestione in real-time della customer experience.

Si tratta di uno strumento aperto ed estensibile, che mette insieme dati provenienti dai vari canali di un’azienda e li attiva, consentendo, grazie all’utilizzo della piattaforma di intelligenza artificiale e machine learning Sensei di Adobe, una profilazione dei clienti in tempo reale per la creazione di esperienze personalizzate.

Tra i primi utilizzatori della piattaforma, nella sua fase beta, ci sono grandi nomi come Verizon Wireless, Sony Interactive Entertainment e i retailer americani Best Buy e The Home Depot.

Ecco come funziona. Adobe Experience Platform raccoglie e processa decine di milioni di dati al secondo provenienti da molteplici fonti, e li organizza in segmenti che Adobe chiama Experience Data Models (XDM). Le aziende potranno utilizzare la piattaforma per attivare informazioni attraverso tutte le soluzioni di Adobe Experience Cloud e, in più, potranno importare i loro dati proprietari provenienti da Enterprise Resource Planning (ERPs), Customer Relationship Management (CRMs) e altre fonti.

«Risolvere le sfide di oggi sui dati richiede un’architettura cloud-based e molto scalabile, con un ricco accesso agli insight e una profilazione dei consumatori in tempo reale supportata da AI e machine learning – ha spiegato Abhay Parasnis, executive vice president e CTO di Adobe -. Adobe Experience Platform è stata sviluppata per raccogliere, processare e attivare i dati in real time, consentendo alle imprese di erogare esperienze ricche e rilevanti ai loro consumatori».

La piattaforma, in aggiunta allo strumento Adobe Audience Manager, di fatto va a costituire una CDP nell’offerta della società, mettendo insieme dati conosciuti e sconosciuti per attivare profili di consumatori da vari canali del customer journey.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.