Main partner:

Red Bull punta sul Programmatic di Cadreon per le danze del Flying Bach

Iniaitive pianifica un articolato piano di comunicazione per lo show che fonde la spettacolarità della breakdance all’eleganza della musica classica. Previsto un piano video che sfrutta le potenzialità del data-driven

di Cosimo Vestito
22 settembre 2016
red-bull-flying-bach

Torna nel nostro paese il Red Bull Flying Bach, lo show che fonde la spettacolarità della breakdance all’eleganza della musica classica.

Protagonisti degli appuntamenti, che coinvolgeranno le principali città italiane tra ottobre e novembre, sono la crew berlinese Flying Steps, quattro volte campione del mondo di breakdance, e la ballerina classica Virginia Tomarchio, tra le trionfatrici del talent Amici 14. Con la direzione artistica di Vartan Bassil e Christoph Hagel i ballerini dimostreranno che la breakdance e la musica del celebre compositore Johann Sebastian Bach possono fondersi perfettamente.

La campagna di comunicazione studiata per l’occasione è stata progettata da Initiative, network di comunicazione parte del gruppo IPG Mediabrands. L’agenzia media ha lavorato in un’ottica insieme nazionale e geo-localizzata, con gli obiettivi di creare awareness e sostenere la vendita dei biglietti nelle diverse tappe dell’evento.

È il video il primo pilastro strategico con l’obiettivo di garantire un’ampia copertura del target e di ingaggiarlo: è prevista una campagna televisiva sulle reti nazionali e digitali Mediaset, a cui si aggiunge un’attività di video comunicazione nelle metropolitane di Roma e Milano e un piano video digital che sfrutta le potenzialità del programmatic.

La campagna prevede un mix di creatività su diversi canali volta a far conoscere agli utenti l’evento Red Bull Flying Bach e a portarli nei teatri per assistere allo spettacolo. Grazie all’utilizzo di Cadreon, l’AdTech Unit del gruppo IPG Mediabrands specializzata in attività di programmatic buying, e del geo-behavioural targeting, sono stati intercettati gli utenti interessati al mondo della musica e, nello specifico, della danza, in modalità cross-device, per mostrare dapprima loro i contenuti e spingerli, successivamente, all’acquisto del biglietto per l’evento esattamente nelle città dove questo si terrà.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette