Main partner:

La ricetta di Weborama per il Programmatic: dati, algoritmi e targeting

Con un approccio integrato al programmatic fondato sul dato, l’azienda guidata in Italia da Roberto Carnazza svolge un ruolo importante per lo sviluppo del mercato, al quale propone strumenti di ad-tech avanzati come la sua DMP

Simone Freddi
13 ottobre 2015
Roberto-Carnazza
Roberto Carnazza

Utilizzo ancora limitato dei dati e una persistente prevalenza dei private deal troppo uguali alle transazioni “vecchio stile”. Sono questi i limiti, da un punto di vista qualitativo, alla vera affermazione del programmatic nel nostro mercato secondo Roberto Carnazza, Country Manager per l’Italia di Weborama. «E’ altresì vero – precisa poi il manager – che il settore sta crescendo a doppia cifra, motivo per il quale ci aspettiamo che la maturazione arrivi abbastanza in fretta. Tra i driver di questa forte crescita del comparto, accanto all’inserimento della possibilità di pianificazione anche su mobile e video, è significativa anche l’ascesa dei marketplace privati».

Weborama come si posiziona in questo mercato?

Weborama offre un valore aggiunto che quasi nessun altro può dare nell’ambito del data driven advertising: coniugare una base dati esclusiva con la tecnologia in grado di renderla rilevante. Questo avviene fondendo una rilevazione dinamica dei profili degli utenti e delle loro caratteristiche con logiche di acquisto automatizzate, guidate dalla scelta dei profili idonei al targeting, massimizzando così i risultati. Tutto ciò sempre nel massimo rispetto della privacy dell’utente e dei valori del brand. Un approccio integrato al Programmatic, che unisce efficacemente dati, algoritmi e targeting.

Dati e pubblicità: siamo di fronte, dunque, a un binomio importante…

Il binomio dati-pubblicità in ambito digitale avrebbe dovuto rivestire da sempre quell’importanza che forse solo ora comincia a conquistarsi grazie all’avvento del programmatic. Il vero discrimine, infatti, al di là dell’automatizzazione di processi, risiede nell’utilizzo del dato come criterio di scelta e acquisto delle impression. Inoltre, con una tecnologia di behavioural targeting avanzato come quella di Weborama, è possibile rendere i messaggi pubblicitari più rilevanti per gli utenti, riducendo contestualmente le dispersioni e rendendo più efficaci le soluzioni di branding e performance integrate con il contenuto.

A livello di prodotto, quali sono le novità della vostra offerta?

Da oltre 17 anni, Weborama sviluppa tecnologie e servizi all’avanguardia nel campo della data science. In Italia l’azienda combina questa intelligenza con una base dati di circa 60 milioni di cookie unici, classificati in base a variabili comportamentali, di interesse e socio-demografiche. Questa solidissima base di partenza quest’anno si sta rafforzando con una serie di partnership strategiche che allargheranno ancora di più il nostro bacino d’azione. Inoltre negli Stati Uniti diversi clienti stanno già testando la nuova versione della nostra Audience Driven Advertising Platform, potenziata con l’integrazione dei canali social e di tool in grado di velocizzare l’elaborazione dei dati, portandoci più vicini al real time in termini di definizione del profilo degli utenti. Per il futuro, puntiamo sempre più ad accrescere l’offerta di dati e di strumenti tecnologici per utilizzarli al meglio, come la nostra Data Management Platform, per offrire ai nostri clienti un servizio completo e consulenziale.

Come va il mercato italiano per Weborama, anche in rapporto all’andamento estero?

Weborama continua a crescere in Italia e nel mondo. Il 2015 sta vedendo un’ulteriore crescita nel nostro Paese – dove prevediamo di chiudere il quinto anno di attività con un incremento di fatturato vicino al 40% rispetto all’anno precedente –  oltre che un’espansione a livello globale: al di là del consolidamento della nostra presenza in Europa, Weborama si sta aprendo ai mercati extra-europei come gli Stati Uniti e l’America Latina, estendendo quindi la propria attività a 17 mercati.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.