Main partner:

Da editore, come posso usare i miei dati per valorizzare l’inventory?

Torna l’appuntamento con “L’esperto risponde”: uno spazio a cadenza settimanale in cui Cristina Pianura, country manager Italy di Prime Real Time, risponde a una serie di F.A.Q. sul mondo della pubblicità “automatizzata”

Programmatic-Italia
05 ottobre 2015
Cristina Pianura-prime real time-sharethrough
Cristina Pianura

Torna l’appuntamento con “L’esperto risponde”: uno spazio a cadenza settimanale in cui Cristina Pianura, country manager Italy di Prime Real Time, risponde a una serie di F.A.Q. sul mondo della pubblicità “automatizzata”.

Se avete qualche domanda particolare da sottoporre a Cristina, scriveteci a redazione@programmatic-italia.com!


Sono un editore: come posso usare i miei dati per valorizzare la mia inventory?

I dati sono una risorsa preziosa per massimizzare i ricavi pubblicitari del proprio sito o network, ma occorre saperli utilizzare al meglio. Per questo bisogna dotarsi di una DMP (Data Management Platform), ovvero di una piattaforma che sviluppa, traccia, elabora e all’occorrenza integra i vostri dati di qualsivoglia natura con una SSP o (meglio) con una DSP per permettervi di monetizzarli, in particolare attraverso l’offerta di Private Deal targetizzati con First Party Data.

Affinché il gioco valga la candela, è necessario avere un monte unique visitors molto elevato, che si rigenera frequentemente, non solo e non tanto per l’esigenza di popolare in modo significativo dei cluster di dati, ma anche perché tali cluster diverranno potentissimi “filtri” per l’acquisto all’interno della vostra inventory pubblicitaria.

In definitiva, per l’editore l’utilizzo di una DMP porta a estrarre un maggior valore dal proprio traffico in termini pubblicitari, tuttavia occorre valutare accuratamente se le fee richieste dal fornitore di questa tecnologia sono compatibili con le opportunità di vendita in termini di volumi effettivi sul proprio sito o network.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette