Main partner:

Inventory aggregate in base alle performance: la novità di MoPub

Disponibile a livello globale dopo cinque mesi di beta test, la nuova soluzione di targeting consente di selezionare gli spazi adv migliori in relazione agli obiettivi di marketing

di Alessandra La Rosa
30 giugno 2017
mopub-twitter

MoPub, l’ad exchange di Twitter, mette in campo una nuova soluzione per gli acquisti di pubblicità.

La piattaforma ha lanciato, dopo cinque mesi di beta test, un nuovo prodotto di targeting che consente agli inserzionisti di aggregare tipologie di inventory in base alle performance. Le aziende potranno ad esempio scegliere di pianificare sul pacchetto “banner ad alto CTR” (i migliori banner classificati ogni 24 ore in base al CTR) se puntano ad installazioni di app, o piuttosto sul pacchetto “alto tasso di completamento video: maggiore di 15 secondi skippabile” (i formati video con più alto livello di completion rate tra quelli che durano meno di 15 secondi”) se hanno obiettivi di brand awareness.

“Con oltre 49 mila app presenti sul marketplace di MoPub (e il numero è in crescita), abbiamo percepito dai nostri inserzionisti il bisogno di avere delle modalità più facili di segmentare e targettizzare le inventory per raggiungere le audience – spiega Twitter in un blog post ufficiale -. Disegnati per far questo, i pacchetti di inventory sono delle raccolte di spazi con caratteristiche condivise, che le aziende possono targettizzare sul nostro exchange. Con questa soluzione, i nostri partner possono scoprire più facilmente nuove inventory per targettizzare i loro consumatori, allo stesso tempo effettuando acquisti in maniera scalabile per aumentare le performance delle loro campagne”.

La soluzione, disponibile a livello globale, comprende al lancio otto pacchetti, a cui se ne aggiungeranno altri nei mesi a venire, sulla base dei feedback provenienti dai partner della piattaforma. All’interno dei pacchetti sarà poi possibile targettizzare specifiche audience utilizzando gli strumenti di targeting dell’ad exchange, come i nuovi “audience packages” che sfruttano i dati di Twitter.

Le aziende potranno acquistare i pacchetti utilizzando i Deal ID, il che evita di dover manualmente creare e mantenere blacklist e whitelist.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.