Main partner:

Krux lancia una piattaforma per lo scambio di dati peer-to-peer

La soluzione si chiama Link e consente a compratori e venditori di dati di entrare in contatto direttamente tra di loro per effettuare le transazioni

di Alessandra La Rosa
06 febbraio 2016
krux

Uno scambio di dati peer-to-peer? Da oggi è possibile, grazie a Krux.

Il data provider, uno dei più usati dagli editori, anche in Italia (la sua DMP è utilizzata ad esempio da tg|adv e Triboo Media) ha infatti annunciato di aver costruito una tecnologia capace di consentire a editori e advertiser di acquistare e vendere dati attraverso una piattaforma peer-to-peer.

La piattaforma si chiama Link e consente a compratori e venditori di dati di entrare in contatto direttamente tra di loro per effettuare le transazioni, dando loro la possibilità di decidere il prezzo e confermare o rifiutare l’offerta. A condividere i dati potranno essere anche due o più società.

Krux prenderà una fee per singola transazione e dal canto suo si impegnerà a monitorare l’uso della piattaforma, confermando che i dati vengano utilizzati nella maniera intesa dal venditore.

Sarà possibile vendere dati in maniera massiccia oppure per singoli segmenti di audience su base CPM.

Quello di Krux è uno strumento che risponde a un trend che si sta facendo sempre più preponderante nel mondo programmatic: la tendenza a internalizzare i processi, rendendosi autonomi da società terze nella gestione delle attività programmatic. Uno dei più recenti esempi è quello della sede americana del colosso L’Oreal, che starebbe pensando di aprire un trading desk in-house.

 

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette