Main partner:

Jobs

lastminute.com group punta su dati e Programmatic con The Travel People

Con una base di 35 milioni di visitatori unici al mese e un portafoglio di brand noti come Volagratis, lastminute.com, Rumbo, Bravofly e Jetcost, lastminute.com group è oggi uno dei leader a livello europeo nel settore del travel publisher.

Il fatto che i suoi siti vengano utilizzati da sempre più persone per prenotare alberghi o acquistare biglietti aerei e, più in generale, per pianificare le proprie vacanze, ne ha fatto col tempo un punto di riferimento per una determinata tipologia di pubblico, i cosiddetti “travel intender”, e per le aziende che proprio a quel pubblico vogliono parlare. E da oggi, a quelle aziende il gruppo propone una nuova offerta pubblicitaria che, grazie al Programmatic, riesce a profilare in maniera ancora più accurata specifiche porzioni di pubblico, sull’intero portafoglio di property del gruppo.

lastminute.com group ha infatti lanciato The Travel People, il suo nuovo dipartimento media che si propone di portare sul mercato europeo soluzioni innovative di marketing digitale per raggiungere un pubblico eterogeneo e dinamico. La direzione della nuova unità operativa è stata affidata ad Alessandra Di Lorenzo, che assume la funzione di Chief Advertising Officer, dopo aver ricoperto il ruolo di Commercial Director di eBay Advertising per il Regno Unito. Alessandra coordinerà il nuovo team di The Travel People, 40 persone in tutto, con sede a Londra e operativo in tutta Europa, tra Milano, Madrid, Parigi e Monaco.

A raccontarci il progetto è la stessa manager: «La nuova scommessa di lastminute.com, attraverso The Travel People, è quella di aggiungere alla possibilità per gli utenti di acquistare biglietti o prenotare vacanze sui nostri siti, quella di trovare contenuti pubblicitari rilevanti. Fino ad oggi, i nostri inserzionisti erano per lo più aziende del settore viaggi, come uffici del turismo o compagnie aeree. Adesso grazie a The Travel People contiamo di estenderci anche all’extra-settore: basti pensare a quanto ad esempio un brand di costumi o creme solari possa essere interessato a intercettare uno specifico target di persone che si apprestano a fare un viaggio alle Maldive».

The Travel People: un’offerta basata sui dati

Ingrediente fondamentale di questa nuova ricetta pubblicitaria sono naturalmente i dati: «Forte dei 35 milioni di utenti europei che visitano i nostri siti, abbiamo a disposizione una mole di dati proprietari non indifferente. Da diversi mesi collaboriamo con la DMP Krux, grazie a cui riusciamo a segmentare il nostro pubblico in cluster specifici: i dati a nostra disposizione ci permettono di classificare i nostri utenti (tutti già predisposti ai viaggi) per genere, età e potere di acquisto, nel pieno rispetto della loro privacy». The Travel People – si legge in una nota ufficiale – utilizzerà sofisticate tecnologie che nel pieno rispetto delle esigenze privacy le permetteranno di raggiungere i numerosi utenti di lastminute.com group sia prima che dopo la prenotazione, continuando a interagire con loro mentre visitano altri siti.

«Non intendiamo puntare ai volumi dei dati ma alla loro qualità: per questo i dati che utilizziamo al momento sono tutti di prima parte e, qualora decidessimo di avvalerci di partner terzi, avvieremmo dei contatti diretti», ha specificato Di Lorenzo.

Ma in cosa consisterà questa nuova offerta pubblicitaria data-driven? «Al momento è possibile pianificare adv classiche IAB standard e rich media, in un secondo momento attiveremo anche la possibilità di creare con i partner contenuti editoriali a scopo pubblicitario». Quanto alla tipologia di vendita, sarà in Programmatic, «sia in open market che in PMP e Programmatic Guaranteed. Spingeremo più che altro questi ultimi due canali di trading, perchè sono quelli a più valore aggiunto a nostro parere. Saremo presenti sulle principali SSP».

E nell’ambito di un’offerta pubblicitaria automatizzata e in real-time, The Travel People offrirà anche supporto creativo ai propri clienti «attraverso un reparto ad hoc della nostra squadra, un vero e proprio creative hub, che offrirà supporto nella profilazione dei banner, per pianificazioni pronte in tempo reale e sempre efficaci in relazione ai diversi target».

The Travel People avrà inoltre tra i suoi compiti quello di potenziare l’offerta mobile, considerando che quasi la metà dei clienti si serve di dispositivi mobili per cercare informazioni sui siti web del gruppo.