Main partner:

Jobs

Programmatic Day/Nicola Drago (Zodiak Advertising): «Con gli editori per una corretta monetizzazione della loro inventory» [VIDEOINTERVISTA]

Nel corso della giornata di lavori proposta da Programmatic Day, non poteva mancare la voce degli editori o di quanti per loro agiscono nell’ambito del Programmatic Advertising. E’ il caso di Zodiak Advertising, la sigla che si propone come «soluzione rivolta ai publisher e che si propone come partner per la corretta monetizzazione delle loro inventory in ambiente programmatic».

E’ con queste parole che Nicola Drago presenta ai microfoni di TgCom24 (media partner dell’evento organizzato da Engage e Programmatic-Italia) la realtà di cui è Ceo, proseguendo con interessanti riflessioni sull’attuale panorama editoriale online: «Online la concorrenza sul piano editoriale è sempre più agguerrita, soprattutto se il parametro diventano colossi come Google o Facebook. La soluzione che stiamo cercando di portare avanti – spiega – è quella di attivare delle alleanze tra gli editori così da creare un ambiente trasparente, organizzato e rigoroso in cui le inventory possono realmente qualificare il rendimento delle impression».

Programmatic Day/Giovanna Loi (Xaxis Italia): «Il Programmatic è una rivoluzione nel mondo dell’adv» [VIDEOINTERVISTA]

«Il Programmatic è una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’adv». A dirlo è Giovanna Loi, managing director di Xaxis Italia, intervistata a margine del suo intervento al Programmatic Day da TgCom24, media partner dell’evento.

La manager ha descritto l’impatto della pubblicità automatizzata nella gestione del planning e del buying digitale e i pregi e i difetti dell’ “approccio italiano” a questa novità, delineando inoltre i possibili sviluppi futuri del settore: «Una maggiore diffusione del know-how tecnologico» e dunque un nuovo modo di concepire il planning da parte delle figure professionali preposte, che ora saranno portate a «ragionare in senso di ottimizzazione delle campagne sulla base di analisi di dati nel day-by-day».

Programmatic Day/Marco Ferrari (Next 14): «La comunicazione di domani? Automatizzata e Data Driven, anche oltre il web» [VIDEOINTERVISTA]

«Il marketing e la comunicazione di domani saranno sempre più Data Driven». E’ con questa dichiarazione ai microfoni di TgCom24, in occasione di Programmatic Day, che Marco Ferrari, founder e ceo di Next 14, introduce la holding che ha fondato all’inizio del 2014 con Marco FranciosaMatteo Scortegagna, ed entro la quale è nato – contestualmente – Turbo, azienda focalizzata sul programmatic digital. Al fianco del primo trading desk indipendente italiano, Next 14 ha lanciato di recente altre due iniziative: Sting Media, per portare il programmatic in televisione, e ZeroStudios, per il brand entertainment guidato dal dato.

«Siamo convinti che in un prossimo futuro – dichiara ancora il manager – il programmatic e l’evoluzione tecnologica che ne è alla base porterà alla gestione automatizzata dell’advertising anche su un media tradizionale come la tv. Siamo ancora in una fase iniziale, ma presto tutto questo sarà realtà».

Programmatic Day/Gaetano Polignano (Tradelab): «Con il Programmatic le campagne multi channel sono a portata di tecnologia» [VIDEOINTERVISTA]

Tra gli speech che hanno arricchito la giornata di lavori del Programmatic Day c’è stato anche quello di Gaetano Polignano, country manager di Tradelab, Trading Desk indipendente specializzato in RTB Data-Driven.

A margine del suo intervento sul palco dell’Auditorium Gio Ponti di Milano, il partner dell’evento TgCom24 ha intervistato il manager che dichiara: «Con il programmatic diventa facile ideare campagne pubblicitarie multi channel capaci di seguire l’utente nel suoi vari momenti di connessione nel corso della giornata».

Quello che diventa fondamentale per gli spender è dunque: «Concentrarsi su più device per non perdere l’utente».

Programmatic Day/Michele Marzan (IAB Italia): «La forza del Programmatic? L’efficienza della tecnologia che sposa i dati» [VIDEOINTERVISTA]

Cos’è il Programmatic Advertising? Come ha reagito e sta reagendo l’Italia a questo tipo di innovazione e quali le peculiarità del nostro mercato che facilitano o che rendono critico l’attecchimento di questo sistema di gestione della pubblicità attraverso la tecnologia?

Sono queste le domande che TgCom24, media partner di Programmatic Day, ha rivolto in questa occasione a Michele Marzan, vice presidente di IAB Italia: «Il più grande valore aggiunto che questo sistema di pianificazione porta nel trading pubblicitario, è non solo l’efficienza della tecnologia, ma l’integrazione di questa con i dati che permettono di targetizzare gli utenti di device connessi, siano essi pc o mobile».

Programmatic Day, -40 giorni. Tanti i partner già confermati

Si avvicina l’appuntamento con il Programmatic Day, il primo evento italiano dedicato al Programmatic Advertising, organizzato da Engage e Programmatic-italia.

Rivolto principalmente a investitori, editori, agenzie e centri media, il Programmatic Day costituirà un’occasione per approfondire lo scenario di mercato del programmatic  advertising in Italia, gli obiettivi perseguibili e gli strumenti oggi disponibili, con attenzione alle esigenze di tutta la filiera.

L’evento, che realizziamo con il patrocinio di IAB Italia, è in programma tra 40 giorni, il 22 di aprile, all’Auditorium Gio Ponti (all’interno della sede di AssoLombarda, in via Pantano, 9 a Milano). Ma grazie all’ampio sostegno che stiamo ricevendo siamo già in grado di annunciare vari partner, che interverranno portando la loro esperienza e le proprie best practice al Programmatic Day.

Sul minisito dedicato Programmatic-day.it potete vedere la lista sempre aggiornata. Al momento, oltre ai main partner Rubicon Project, Turbo, Zodiak Advertising e Rocket Fuel, hanno già aderito numerose realtà di primo piano dell’ad-tech e non solo, come Beintoo, Criteo, DotAndMedia, Prime Real Time, Teads, The Outplay, Weborama, Sìadv e TradeLab.

L’evento, di cui stiamo elaborando l’agenda in questi giorni, godrà di ampia visibilità mediatica e sarà seguito da vicino, oltre che dai nostri canali Engage e Programmatic-Italia, anche da un media partner prestigioso come Tgcom24, in collaborazione con il quale realizzeremo un’ampia copertura, anche video, di tutti i contenuti. A tutti i partecipanti sarà inoltre distribuito un pamphlet dedicato al Programmatic in Italia, in fase di lavorazione.

Oltre a ringraziare davvero per il diffuso sostegno che ci state dimostrando in vista dell’appuntamento, non ci resta che invitare chi è interessato a partecipare a iscriversi nei prossimi giorni (gratuitamente) attraverso il form dedicato. Consigliamo di non aspettare troppo: ci sono già oltre 400 registrati e si va molto rapidamente verso il sold out (l’Auditorium Gio Ponti ha una capienza di circa 500 persone).

A presto con nuovi dettagli e l’agenda completa!

Le più lette