Main partner:

Jobs

Nielsen potenzia la sua data management platform connettendola alle Smart tv

Nielsen integra i dati provenienti dalle smart tv raccolti dalla controllata Gracenote per potenziare il targeting, gli analytics sui consumatori e le capacità di misurazione della Data Management Platform proprietaria.

La DMP di Nielsen mette in connessione i dati di visione di Gracenote con un ampio spettro di dati della società di misurazione, dati di prima e terza parte al fine di elaborare insight specifici sul consumatore. Nello specifico, la controllata di Nielsen raccoglie in tempo reale i dati di visione delle Smart tv impiegando la tecnologia brevettata Automatic Content Recognition (ACR), implementata su più di 27 milioni di dispositivi fabbricati da otto marchi globali di elettronica di consumo.

La soluzione identifica programmi televisivi, film, pubblicità e videogiochi visti per poi fornire insight, incluso il numero di consumatori impegnati nella visione di un contenuto e le sintonizzazioni.

I clienti della DMP di Nilesen potranno applicare i segmenti dati in ambito personalizzazione dinamica degli annunci, gestione contenuti, programmatic, search, social, email, video, mobile e piattaforme over the top. Essi saranno anche in grado di raggiungere segmenti di utenti pre-costituiti o creare combinazioni personalizzate con oltre 60.000 segmenti disponibili disponibili nella Nielsen Marketing Cloud.

Giro d’Italia, smartclip e Mindshare insieme per la campagna Enel

smartclip, in collaborazione con la sede romana di Mindshare, ha sviluppato il progetto di comunicazione mobile e smart TV che supporta Enel, sponsor ufficiale della Maglia Rosa della centesima edizione del Giro d’Italia.

Al progetto, che fa uso di formati impattanti per dispositivi mobili e televisioni connesse, hanno lavorato i professionisti della piattaforma di addressable tv in collaborazione con il team digitale del centro media, il quale ha contribuito allo sviluppo dell’idea creativa. La campagna mobile, che è stata pianificata fino al 31 maggio, si basa sul formato Ghostover distribuito su base geolocale, per raggiungere l’audience sportiva seguendo ciascuna Tappa del Giro d’Italia 2017. Per la smart TV, invece, è stata realizzata un’attività mirata con display-click-to-microsite, personalizzato per Enel.

“Siamo molto orgogliosi di aver lavorato con Mindshare al progetto per Enel al Giro d’Italia, perché è un’iniziativa che, grazie all’utilizzo di formati e soluzioni impattanti, consente di ingaggiare efficacemente il target con contenuti esclusivi. I messaggi non sono invasivi e permettono risultati interessanti in termini di massimizzazione della visibilità di Enel sui dispositivi, grazie a uno spazio dedicato, personalizzabile e che garantisce engagement”, ha commentato Erica Speranza, Sales Manager di smartclip.

Si prevede che l’edizione 2017 del Giro d’Italia sarà seguita da trenta network televisivi (25 dei quali in diretta), che diffonderanno le immagini della corsa in 194 paesi e raggiungeranno un’audience complessiva globale vicina al miliardo di telespettatori. Questa pianificazione si aggiunge alla campagna 100X100 di Enel, on air e online già da aprile.

smartclip lancia la prima piattaforma di real-time addressable tv

smartclip, piattaforma internazionale per la pubblicità video multipiattaforma guidata in Italia da Luca di Cesare, ha annunciato il lancio di una inedita soluzione che consente ad inserzionisti e agenzie di acquistare e distribuire in tempo reale pubblicità sulla tv lineare (Addressable TV) tramite ad-server.

smartclip, attraverso la SSP Video Multipiattaforma “SmartX Platform”, aveva già sviluppato soluzioni di Programmatic adv per tutti i principali produttori e applicazioni per Smart Tv. Con questa innovativa soluzione per Addressable TV, smartclip estende ulteriormente la propria esperienza nella tecnologia video, fornendo una soluzione in grado di coprire l’intero percorso digitale del cliente sullo schermo televisivo.

“Molte piccole e grandi emittenti tv sono già state coinvolte in questa prima fase e numerose altre, anche italiane, sono attualmente in fase di integrazionefa sapere smartclip in una nota. “la piattaforma è già stata utilizzata da alcuni dei più grandi inserzionisti televisivi per distribuire le prime campagne di Addressable Tv su diversi broadcaster in Europa”.

La tecnologia, che si basa parzialmente sullo standard televisivo HbbTV (Hybrid Broadcast Broadband TV), attualmente può raggiungere circa una famiglia su 4 in Europa, ma secondo alcune ricerche di mercato il numero di famiglie del vecchio continente raggiungibili attraverso connected tv salirà al 70% entro il 2017.

smartclip-Jean-Pierre-Fumagalli
Jean Pierre Fumagalli

“Oggi l’Addressable Programmatic TV è una parola di moda, soprattutto negli Stati Uniti. Ma quando si guarda in profondità, ci si rende conto che la maggior parte dei player o parla di semplice distribuzione OTT, o non sta facendo nulla di diverso dalla semplice prenotazione, con un flusso automatizzato, di spazi che saranno poi distribuiti in maniera tradizionale sulla TV lineare. Ma questa non è innovazione: in questo modo i broadcaster televisivi continuano a trasmettere messaggi “one-to-many” e inoltre si tratta sempre di annunci pubblicitari che vengono acquistati in anticipo e mandati in onda al momento prestabilito”, afferma Jean-Pierre Fumagalli, co-fondatore e Ceo di smartclip.

“La nostra piattaforma realizza e rende concreto a tutti gli effetti un grande progresso per l’intera industria globale perché consente di misurare in tempo reale i dati di visualizzazione e, di conseguenza, permette di distribuire annunci in linea con i dati rilevati, sempre in real-time. Tutto questo grazie ad una vera integrazione dell’ad-server con il flusso della TV lineare che consente davvero ai player presenti sul mercato di gestire la pubblicità televisiva in un modo nuovo. Inoltre, la capacità di poter fruire della pubblicità sulla TV lineare in modalità programmatica, in tempo reale, nello stesso modo in cui si fruisce la pubblicità su tutti gli altri device digitali, rappresenta la base per un’ottimizzazione e una reale distribuzione multiscreen” continua Fumagalli.

In un mercato televisivo digitalizzato, osserva smartclip, non è più tanto la dimensione di una singola stazione tv che conta, ma piuttosto la qualità dei contenuti e dei telespettatori ad assumere un ruolo cruciale per chi investe. “Questa configurazione tecnica consente anche ad emittenti di medie e piccole dimensioni – che attualmente sono di fatto ignorate dai panel di misurazione della tv standard e pertanto non sono visibili agli inserzionisti – di sfruttare appieno il proprio potenziale pubblicitario e beneficiare di nuovi clienti e flussi di nuove entrate. Siamo pertanto lieti di assumere un ruolo importante nel contribuire a questo emozionante viaggio di trasformazione della TV lineare”, conclude Jean-Pierre Fumagalli.

Novità da smartclip: l'inventory addressable Tv della società disponibile su SmartX Platform

smartclip accresce ulteriormente il proprio inventario per smart e addressable Tv: la sigla è stata infatti scelta da Toshiba, produttore globale di TV, per gestire la pubblicità delle proprie smart Tv in Europa.

In qualità di partner di Toshiba, smartclip distribuirà campagne video digitali sulle home page d’accesso (home screen) delle TV Toshiba in tutta Europa creando nuove opportunità di grande visibilità per i brand.

Ma oltre a questo, grazie all’accordo, smartclip sarà in grado di fornire a inserzionisti e agenzie l’accesso anche all’inventario addressable TV, in modalità programmatica, attraverso il private video exchange proprietario, SmartX Platform, ottimizzando così la targetizzazione del proprio pubblico su ogni dispositivo dotato di uno schermo.

L’accesso in modalità programmatica in particolare rende possibile per la prima volta gestire i formati pubblicitari in modo dinamico e in tempo reale sulle piattaforme smart TV e addressable TV.

Con la monetizzazione dell’inventory delle smart TV, smartclip prosegue il proprio percorso di evoluzione verso un approccio olistico della distribuzione di video advertising, digitale e ad-server based, su tutti gli schermi indipendentemente dalla tecnologia usata per fornire il contenuto.

Con l’ingresso di Toshiba come nuovo partner, smartclip continua ad espandere la distribuzione di pubblicità video su Connected TV anche nel 2015 rafforzando la sua leadership di mercato in un segmento che, da gennaio a novembre del 2014, ha registrato complessivamente una crescita degli investimenti pubblicitari del 17,1%, secondo quanto riportano gli ultimi dati FCP-Assointernet.

Smartclip è già particolarmente attiva sul mezzo, sul quale gestisce campagne di advertising fin dal 2009, grazie a una serie di alleanze a lungo termine con altri importanti produttori di TV oltre Toshiba. Tra questi c’è Samsung, per cui la società distribuisce la pubblicità su Smart TV e lettori Blu-ray in 19 Paesi.

(L’articolo è stato pubblicato in anteprima su Engage.it)