Main partner:

Jobs

Quantcast lancia Q for Publishers, suite di prodotti dedicata agli editori

Quantcast presenta Q for Publishers, una nuova suite di prodotti pensata e realizzata esclusivamente per gli editori. I nuovi tool consentono di identificare nuovi segmenti di pubblico in modo più approfondito attraverso le loro property, convalidando la reach più velocemente rispetto ai metodi di misurazione tradizionali e incrementando le entrate pubblicitarie. Q for Publishers è disponibile per gli editori con sede negli Stati Uniti a partire da oggi e Quantcast sta valutando l’aggiunta di ulteriori mercati a partire dal 2019.

La suite è già stata implementata da più di 25 editori, tra cui brand internazionali come Buzzfeed e Forbes, nonché altre destinazioni specialistiche tra cui Apartment Therapy. Questa nuova soluzione arricchisce un’offerta che comprende prodotti come Quantcast Measure che attualmente viene utilizzato da oltre 100 milioni di editori in tutto il mondo, spiega il comunicato, per scoprire nuovi insight sull’audience.

La suite Q for Publishers consente agli editori di accedere a strumenti per costruire modelli di business sostenibili basati sulla pubblicità capaci di rendere più efficiente e puntale il processo di risposta alle richieste di offerta degli inserzionisti (RFP). Sostituendo i tradizionali strumenti di misurazione basati sul panel, Q for Publishers offre dati freschi e accurati sulle audience che gli editori potranno utilizzare per ottenere un budget che negli ultimi anni si sta spostando sempre più verso i social media e i walled garden.

I principali vantaggi offerti Q for Publishers sono l’accesso ad insight demografici e comportamentali sull’audience aggiornati in tempo reale, informazioni dettagliate sull’audience, a livello di singolo articolo, autore o contenuto, un’interfaccia unica da usare anche per il team sales e riduzione dei tempi di risposta agli RFP, spiega la nota stampa.

«Q for Publishers è stato sviluppato per ridare più potere nelle mani dell’editore, fornendo un facile accesso a dati più freschi e accurati dell’audience – commenta Sam Barnett, Chief Product Officer di Quantcast. – Questa nuova e potente suite consente agli editori di accedere direttamente a Q, la più grande piattaforma al mondo sul comportamento dell’audience basata sull’IA, per incrementare le entrate pubblicitarie. Siamo entusiasti di lavorare con un numero sempre maggiore di editori per contribuire a massimizzare il valore dalla loro audience».

«Utilizzando l’applicazione Audience Planner di Q for Publishers, siamo in grado di vedere quali contenuti sono più attraenti per un segmento specifico di audience. Ad esempio, Quantcast ha aiutato Apartment Therapy a scoprire quali tutorial sono più interessanti per le persone che hanno intenzione di cambiare casa», dichiara Chris Phillips, VP & General Manager, Growth Verticals, di Apartment Therapy & Kitchn.

Quantcast nomina il suo primo Chief Product Officer: è Sam Barnett

Quantcast ha annunciato la nomina di Sam Barnett in qualità di primo Chief Product Officer per supervisionare lo sviluppo e la crescita del portafoglio dei prodotti dell’azienda. Dalla sede di San Francisco, Barnett riporterà a , fondatore e Ceo di Quantcast.

Barnett si è unito al team di Quantcast nel 2014, quando la sua società, Strug, è stata acquistata proprio da Quantcast. Recentemente, in veste di Senior Vice President per la divisione Measure dell’azienda, si è concentrato sullo sviluppo delle soluzioni Quantcast fondate sull’AI per consentire agli editori di comprendere e monetizzare meglio i dati della propria audience. In qualità di Chief Product Officer, Barnett guiderà la visione e la strategia di prodotto per le soluzioni Advertise e Meausure di Quantcast, sfruttando dati proprietari di prima parte, modelli predittivi in gradi di adattarsi autonomamente e un’intelligenza artificiale all’avanguardia in grado di fornire insight sull’audience capaci di aiutare gli editori ad accrescere il proprio pubblico ed erogare rilevanti campagne online per gli inserzionisti.

“Sam ha un forte spirito imprenditoriale con una comprovata esperienza nella gestione di un’organizzazione internazionale dinamica di sviluppo di prodotti”, afferma Feldman, “Ha svolto un lavoro eccezionale introducendo nuovi importanti prodotti ed incrementando la divisione Measure. Sono certo che porterà la stessa energia, entusiasmo ed attenzione focalizzandosi come noi sull’innovazione continua per i nostri clienti e renderà le soluzioni basate sull’AI di misurazione, targeting e insight una realtà per l’ecosistema dei media e della pubblicità”.

Prima di entrare a far parte di Quantcast nel 2014, Barnett è stato il fondatore e Ceo di Struq che ha utilizzato il machine learning per la personalizzazione degli annunci pubblicitari per i più grandi marchi del mondo. Nel 2013 è stato premiato ai Great Digital Entrepreneur Awards come Imprenditore dell’innovazione digitale dell’anno.

“Quantcast è una società che mette al centro il consumatore. Ciò significa che è fondamentale anticipare le esigenze del cliente, dando loro priorità e continuando a sfidare noi stessi per ottenere un impatto sempre più rilevante. I creatori hanno bisogno di crescere e i clienti sono i nostri migliori partner perché ci aiutano a migliorare ogni giorno. Sono entusiasta di assumere questo nuovo ruolo e di continuare ad offrire prodotti eccezionali che i nostri clienti adorano”, dichiara Barnett.

Prima di Sam Barnett, sono entrati a far parte dell’Executive Leadership Team di Quantcast Meredith Long come Chief Revenue Officer, Rob Horler come Chief Operating Officer e Steven Wolfe Pereira come Chief Marketing and Communications Officer.