Main partner:

Jobs

AOL amplia l'offerta per i publisher con due nuovi formati video

Viewable e non invasivi per gli utenti. Queste le caratteristiche di due nuovi formati pubblicitari video di AOL, appena lanciati dalla società come parte dell’offerta di ONE by AOL: Publishers, piattaforma di soluzioni olistiche e su misura per gli editori annunciata un paio di mesi fa (qui l’articolo dedicato).

Il primo prodotto è di tipo Out-stream, e consiste in un formato video che appare internamente al contenuto di una pagina e parte quando almeno metà di esso è visibile sullo schermo dell’utente, ossia con il 50% di viewability (il minimo per aderire agli standard di IAB, ma a quanto pare ci saranno aggiustamenti in futuro) altrimenti si mette in pausa. Quando il commercial termina, il formato sparisce. I primi clienti di AOL a usare il formato, come rivela un articolo di Adweek, saranno USA Today Sports Media Group e Complex Media.

La vendita del formato, secondo quanto dichiarato dalla stessa AOL ad Adweek, sarà possibile sia in maniera tradizionale che in programmatic, con un pricing basat su frequency capping, geografia e targettizzazione dell’audience.

Il secondo formato annunciato dalla società è SideView, un prodotto che consente ai video player in-line degli editori di essere visualizzati lateralmente sulla pagina, in modo da risultare poco invasivi per i lettori. I video si adatteranno automaticamente accanto al contenuto, garantendo (in base a test fatti internamente da AOL) una visibilità del 90%.

«Penso che per gli editori questa sia una grande opportunità per accedere alla spesa in pubblicità video delle aziende, facendo allo stesso tempo un passo avanti sul fronte della viewability e creando più inventory sui loro siti», ha spiegato alla testata americana Robert Leon, head of publisher product commercialization and solutions di AOL.

Contattata da Engage, Christina Lundari, managing director di AOL per l’Italia, ha dichiarato che i due formati saranno disponibili a breve anche sul mercato italiano.