Main partner:

Jobs

Header Bidding e Private Marketplace crescono nel mondo. I dati di PubMatic

PubMatic ha comunicato i risultati del suo Quarterly Mobile Index (QMI), relativo al terzo trimestre del 2017.

Il documento, redatto con l’obiettivo di identificare le tendenze nel settore della pubblicità mobile, ha registrato che l’impiego dell’header bidding continua a crescere a livello globale, giacché sempre più inserzionisti stanno sostituendo il vecchio sistema di aste basate sul modello a cascata con questa nuova tecnica.

Inoltre, nel periodo che va da luglio a settembre, sulla piattaforma di PubMatic il volume di impression su PMP mobile è aumentato del 75% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso; si tratta del settimo miglioramento annuo consecutivo in altrettanti trimestri.  Complessivamente, il desktop continua a dimostrare la sua forza mentre la monetizzazione via app ha nuovamente costituito la più importante opportunità pubblicitaria per le aziende.

Il mobile continua a trainare la crescita dell’header bidding, con un incremento pari al 252% anno su anno del volume delle impressioni web. Per quanto riguarda il video, quasi un quarto delle impressioni video monetizzate su PubMatic è stato fornito su dispositivi mobili.

Il programma anti-frode di PubMatic

PubMatic ha avviato un programma anti-frode con una garanzia “soddisfatti o rimborsati” per i partner lato acquisto: se sulla piattaforma sono rilevate attività fraudolente sulla piattaforma della società, i compratori non dovranno sostenerne i costi.

Per contrastare le attività fraudolente, la società ha istituito una squadra globale dedicata all’ispezione della qualità dell’inventario e posto in essere attività ad-hoc. In una nota la società enfatizza il suo impegno nella lotta contro le frodi, dimostrato dall’adesione all’iniziativa ads.txt e dall’utilizzo delle tecnologie di Integral Ad Science e White Ops.

“Questo programma è un’altra pietra miliare per PubMatic. L’importanza della trasparenza e di una filiera efficiente e sicura per il marchio sono più importanti che mai per i compratori. Le nostre innovazioni di prodotto e la squadra che si occupa della qualità dell’inventario assumono un approccio rigoroso per annientare le frodi per tutelare i nostri partner d’acquisto, i loro clienti inserzionisti e l’industria intera”, ha dichiarato Rajeev Goel, Co-fondatore and CEO of PubMatic.