Main partner:

Jobs

Sharethrough effettua l’integrazione con DoubleClick Bid Manager

Sharethrough ha rilasciato l’integrazione con DoubleClick Bid Manager (DBM) di Google.

Valida sia per l’acquisto in open market che in private deal, essa consentirà agli editori della piattaforma di pubblicità nativa di ampliare le opportunità di vendita dei propri spazi e, allo stesso modo, garantirà agli inserzionisti DBM l’accesso all’inventory premium dell’Adxechange Sharethrough.

In Italia, la prima transazione tra le due piattaforme è avvenuta in test con una campagna di Red Bull pianificata da Cadreon, il trading desk di IPG Mediabrands.

«Siamo da sempre interessati a soluzioni che aumentano l’engagement con i nostri consumatori. I formati Native vanno in questa direzione. Ci piace essere in prima linea e sperimentare soluzioni tecnologiche innovative, come le attività contestuali sulla piattaforma Sharethrough. Essere i primi in Europa è stato sicuramente di grande stimolo per noi», dichiara Francesco Cilea, Head Of Brand Red Bull Italia.

«Il Click-Through-Rate che abbiamo ottenuto sull’inventory Sharethrough per la campagna Red Bull Culture Clash è 3.5 volte superiore rispetto alle performance degli altri posizionamenti native e 8.5 superiore rispetto alle performance totali di campagna», dichiarano i referenti programmatic native di Cadreon.

«Siamo molto orgogliosi di aver contribuito alla gestione e al supporto di questa case history così importante», afferma Cristina Pianura, Ceo di Prime Real Time, fornitore esclusivo per l’Italia della soluzione Sharethrough for Publisher, «Ci auguriamo che in questo modo la strada del Native Programmatic sia imboccata con convinzione da tutti gli operatori del mercato: Prime Real Time ha creduto fin da subito nella soluzione Sharethrough garantendo un posizionamento di alto livello e qualità. Siamo certi che i grandi sforzi compiuti dalla società per completare negli ultimi 12 mesi le più strategiche integrazioni possano dare il via libera alla nuova era del Native Programmatic in Italia».

Due giorni fa, in occasione del Programmatic Native Breakfast tenutosi presso la sede milanese del Gruppo Triboo, Sharethrough ha presentato per la prima volta in Italia la sua soluzione di header bidding integrata nella piattaforma SFP Unified Auction.

Sharethrough presenta la soluzione di header bidding al Programmatic Native Breakfast

Si è svolta oggi, presso la sede milanese del Gruppo Triboo, la seconda edizione del Programmatic Native Breakfast, l’evento mattutino organizzato da Prime Real Time e Sharethrough.

La colazione ha visto la partecipazione di editori, concessionarie, centri media e clienti interessati a conoscere fenomeni e tendenze del segmento della pubblicità nativa e i progressi della piattaforma di Sharethrough.

Il primo ad intervenire all’incontro è stato Ally Stuart, Regional Director EMEA di Sharethrough, che ha illustrato, attraverso il supporto di indagini statistiche, le caratteristiche e i vantaggi degli annunci contestuali, con particolare attenzione ai posizionamenti in-feed e ai formati video.

Sharethrough aggiorna la piattaforma per gli editori

Kieran Lamard, Strategic Partner Director EMEA della società, ha successivamente approfondito il funzionamento di Sharethrough For Publishers (SFP) Unified Auction. La piattaforma, integrata con le principali DSP e con oltre 50 ad network, permette ai clienti di gestire la propria inventory nativa da un unico pannello di controllo, monitorando al contempo reportistica e monetizzazione. SFP si è arricchita recentemente di un nuovo strumento header bidding: il wrapper è stato lanciato circa un mese fa negli Stati Uniti ed è stato progettato per funzionare in asta con qualsiasi tipologia di domanda.

ally stuart-sharethrough
Ally Stuart, Regional Director EMEA di Sharethrough

«Questa soluzione è stata frutto di oltre un anno di lavoro e segna un importante progresso nel percorso di maturazione di Sharethrough. L’aggiornamento della piattaforma avverrà automaticamente e non comporterà nessun costo aggiuntivo per i nostri editori. Giunti a questo stadio, è importante che l’industria compia un’evoluzione del proprio modello pubblicitario verso soluzioni native, adottando formati integrati non invasivi e in armonia con il contesto. Quella che abbiamo deciso di accettare è una sfida ardua ma irrinunciabile», ha commentato in seguito Cristina Pianura, Managing Director di Prime Real Time, rivenditore esclusivo in Italia delle soluzioni di Sharethrough.

L’ultimo a prendere la parola è stato un esponente del mondo dell’editoria: «Nel mondo della pubblicità, tutte le strade portano al Native», ha dichiarato Federico Luperi, Direttore Innovazione e New Media di Adnkronos. Luperi ha annunciato che l’agenzia di stampa, attualmente impegnata in alcuni test tecnici, sta valutando il ricorso alla piattaforma di Sharethrough per la gestione dell’inventory delle proprie testate digitali.

Sharethrough, accordo con Flashtalking per la creatività dinamica

Nel frattempo, Sharethrough ha stretto una collaborazione con Flashtalking, una piattaforma indipendente specializzata in creatività dinamiche e analytics, per la progettazione del primo strumento di ottimizzazione delle creatività dinamiche per la pubblicità nativa.

La soluzione permette ad un inserzionista di personalizzare la creatività per un utente sulla base di una gamma di fattori individuali, ossia posizione, sesso, profilo di audience, ora del giorno, comportamento di navigazione su internet, prodotti di tendenza, consumo media e anche meteo locale.

Nello specifico, per questa integrazione, Flashtalking ha fornito agli inserzionisti la possibilità di caricare le variazioni delle diverse componenti di un annuncio contestuale attraverso l’interfaccia utente. Il sistema poi esegue il passaggio, attraverso la demand-side platform utilizzata, all’interno dello Sharethrough Exchange.

Sharethrough e Prime Real Time annunciano il secondo Programmatic Native Breakfast

Sharethrough e Prime Real Time (Gruppo Triboo) annunciano la seconda edizione italiana del Programmatic Native Breakfast, che si svolgerà il 28 giugno 2017 presso i nuovi uffici di Triboo a Milano.

Un evento mattutino al quale editori, concessionarie, centri media e clienti saranno invitati per conoscere insieme le evoluzioni del mercato internazionale della pubblicità nativa e lo stato dell’arte di Sharethough, primo Programmatic Adxechange Native al mondo.

In quella che si annuncia una ricca sessione di aggiornamenti per il settore, si susseguiranno gli interventi di Prime Real Time e del management di Sharethrough che avranno l’obiettivo di esporre al pubblico l’esperienza e le potenzialità della piattaforma tecnologica leader mondiale nel Native Programmatic.

Un incontro dedicato a tutti coloro che vogliano affacciarsi a questo nuovo comparto che cambierà il modo di fare pubblicità.

Le più lette