Main partner:

Jobs

Nasce Nextpersonas, lo spin-off di Nextplora dedicato ai dati di qualità per aziende e agenzie

Nextplora si “sdoppia” ed entra nel mercato del marketing data-driven con Nextpersonas: la società di ricerche e insight management fondata da Andrea Giovenali ha infatti dato vita a uno spin-off societario, espressamente dedicato alla creazione di dati di prima parte esclusivi e personalizzati, sulla base delle esigenze delle aziende e agenzie.

Nextpersonas – a cui è stata affidata, tra l’altro, la titolarità del panel di 60.000 rispondenti Idee&Opinioni – è dunque una nuova società che si posiziona come player specialzzato nei dati di prima parte. Questa proposizione si traduce in varie attività: si occuperà di costruire audience qualitative e personalizzate per la pubblicità programmatica, oltre che di realizzare segmentazioni di marketing per le aziende, panel con profilazioni dedicate, servizi per le ricerche online do-it-yourself.

Andrea Giovenali, già fondatore e Ceo di Nextplora, ha assunto la guida ad interim di Nextpersonas per la fase di sviluppo della clientela dei prossimi mesi, a partire dalle oltre 50 aziende in portafoglio di Nextplora, oltreché l’ampliamento delle partnership con data e technology provider di livello nazionale e internazionale, sulla scorta di quella già attiva con Audiens.

«Si tratta per il nostro gruppo di un passo importante – spiega Giovenali a Engage – . L’attività di produzione di insight non deve più limitarsi a una sfera conoscitiva: la sfida dei prossimi anni per le aziende richiede capacità di integrare queste informazioni esclusive in sistemi proprietari, azionare campagne che producano veri risultati. Per questo abbiamo voluto costituire una società espressamente dedicata a questo genere di integrazioni, con con competenze specifiche e in grado di interfacciarsi all’interno delle aziende con persone e divisioni diverse da quelli tradizionalmente nella sfera di Nextplora».

Le soluzioni di dati di Nextpersonas sono raggruppate sotto i brand SmartUp (produzione dati di prima parte personalizzati sulla base di specifiche richieste) e PeopleHub (accesso al panel in modalità full-access o customizzata). La proposta fa leva sull’esperienza di ricerca ventennale di Nextplora nell’indagine dei comportamenti sui consumatori, ed è integrata da Nextpersonas con solidi modelli statistici e soluzioni digitali per essere integrabili ai sistemi di CRM, alle DMP e CDP proprietarie, e ai processi di personalizzazione dell’esperienza dell’utente nell’ambito dell’ecommerce.

Per quanto riguarda in particolare la produzione di audience per il programmatic, «le aziende possono aumentare il valore predittivo delle audience del programmatic sui propri obiettivi di branding e vendita grazie ai dati esclusivi e modellati sulle loro esigenze – precisa Giovenali -. Possono accrescere il valore e la fedeltà dei propri clienti, e competere nel data driven marketing in modo distintivo con il ricorso a informazioni uniche e proprietarie».

Uno dei punti qualificanti di Nextpersonas è l’approccio responsabile alla raccolta e al trattamento dei dati. Nell’era dell’uso “indiscriminato e massivo dei comportamenti delle persone”, come sottolinea la società, il suo modo di operare si basa su 6 parole chiave che sono scientificità, qualità, personalizzazione, azionabilità, risultati e responsabilità, quella che si basa su un principio di trasparenza e di fiduciosa collaborazione con le persone che forniscono le loro informazioni. «Sono entusiasta di dare vita a questa proposta unica per il bisogno di dati di qualità dei clienti, come espressione dell’esperienza nella ricerca sui consumatori con il nostro grande panel», conclude Giovenali.

Marketing data-driven, il vero motore è il Customer Relationship Management

I marketer digitali del Nord America e dell’Europa Occidentale utilizzano tattiche differenti per potenziare le proprie attività data-driven, ma la maggior parte di essi impiega dati di customer relationship management (CRM) per meglio comprendere il profilo di un cliente.

Lo si evince da una ricerca di Adobe, che ha intervistato, in Canada, Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti, 735 professionisti appartenenti a diversi settori. Tutti i rispondenti provenivano da società con più di 500 impiegati.

crm

I 2/3 dei partecipanti ha dichiarato di aver usato dati di CRM per potenziare il marketing data-driven, mentre quasi la metà degli operatori in Nord America e Europa Occidentale ha utilizzato la definizione del pubblico (audience definition), una forma avanzata di segmentazione. Circa il 40% ha detto di integrare gli analytics sui diversi canali e quasi lo stesso numero di rispondenti ha adoperato i dati in tempo reale dagli analytics.

Teradata: il marketing individuale è il futuro

Teradata Corp., azienda fornitrice di soluzioni per l’analisi dei big data e di applicazioni di marketing, ha reso noti i risultati di Teradata 2015 Global Data-Driven Marketing Survey, uno studio condotto dall’azienda a livello globale sui trend di adozione del marketing data-driven e sul valore aziendale di business. La ricerca, che segue quella realizzata da Teradata Marketing Applications a metà del 2013, segnala un profondo cambiamento nel modo in cui aziende ed esperti marketing creano valore aziendale dai dati, dalle piattaforme di marketing integrato e dalle strategie di marketing data-driven focalizzate sul cliente.

Questi i principali risultati della ricerca.

La visione personalizzata

Uno degli elementi più importanti per gli esperti di marketing è quello di avere una visione personalizzata: secondo la quasi totalità dei marketer (90%), il marketing individuale è una priorità. Gli esperti di marketing puntano a superare la segmentazione per raggiungere una personalizzazione one-to-one in tempo reale. Prendere velocemente decisioni più precise è il vantaggio chiave dell’utilizzo dei dati per circa due terzi degli intervistati. La sfida più grande (38%) è il miglioramento dell’acquisizione e della fidelizzazione dei clienti. La seconda sfida (29%) rimane il supporto agli obiettivi di business, mentre la terza (26%) è la conformità normativa.

L’importanza delle piattaforme di marketing integrato

Per avere una visione personalizzata e un’esperienza multicanale, sono indispensabili le piattaforme di marketing integrato. Negli ultimi 18 mesi, gli esperti di marketing hanno più che raddoppiato l’utilizzo di un metodo di marketing data-driven. Rispetto al 36% riscontrato nel 2013, oggi è il 78% a utilizzare questi dati in maniera sistematica. Il marketing data-driven è visto come uno strumento per ottenere dati personali e la richiesta di piattaforme di marketing integrato come Teradata Integrated Marketing Cloud è in forte crescita. Gli esperti di marketing sono ancora alla ricerca di soluzioni e comunicazioni personalizzate. Solo la metà di loro utilizza i dati costantemente per coinvolgere i consumatori. Il 44% ammette una mancanza di coerenza nel marketing omnicanale e l’80% sostiene che i silos presenti nell’area marketing impediscono loro di essere aggiornati sull’andamento delle campagne attraverso i differenti canali.

Il marketing si unisce alla tecnologia

Il controllo dei dati dei clienti è realizzato dal 43% dei marketer (nel 2013 il dato arrivava al 34%). L’83% dichiara di utilizzare un approccio omnicanale per raggiungere i clienti. Per l’84% degli intervistati è fondamentale rendere il marketing e l’IT partner strategici per il proprio business. Secondo il 92%, l’integrazione dei dati tra i team può migliorare il customer service.

«Emerge in maniera evidente da questo studio come il futuro del marketing sia soddisfare le aspettative del singolo consumatore. Oggi i marketer vogliono soprattutto avere una visione affidabile e personalizzata basata su dati attendibili, così che le richieste di ogni cliente possano essere conosciute, rispettate e raggiunte in maniera individuale – ha dichiarato Darryl McDonald, presidente di Teradata Marketing Applications – Le piattaforme di marketing digitale di oggi rendono questo possibile. Aiutiamo quindi i marketer di tutto il mondo a implementare e migliorare le loro strategie di marketing data-driven per creare valore di business basandoci su una visione personalizzata».

teradata-infografica

La ricerca di Teradata è stata condotta alla fine del 2014 da Forbes Insights, che ha coinvolto 1.506 esperti di marketing attivi in tutto il mondo e in tutti i settori.

Le più lette

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial