Main partner:

Jobs

JCDecaux e S4M insieme in una partnership pubblicitaria internazionale

Nasce dalla volontà di permettere agli inserzionisti di combinare la comunicazione out of home e mobile, al fine di generare traffico nei negozi, la partnership internazionale annunciata oggi da JCDecaux SA, l’azienda di advertising outdoor, e S4M, la piattaforma drive to store.

L’offerta, inizialmente sarà disponibile in 8 mercati nel mondo (Italia, Francia, Stati Uniti, Spagna, Belgio, Olanda, Singapore e Messico), consentirà agli advertiser di promuovere le proprie campagne drive to store attraverso la rete OOH di JCDecaux e il mobile grazie alla piattaforma di S4M.

Utilizzando entrambi i canali, i brand possono targettizzare le aree di utenza vicine ai propri negozi e comunicare a più consumatori di quanti ne potrebbero raggiungere con un solo un canale. In più, grazie alla tecnologia drive to store di S4M, gli inserzionisti possono facilmente misurare le visite ai negozi generate dalle loro campagne OOH e mobile.

I primi test, spiegano le due società in una nota congiunta, dimostrano come la combinazione di OOH e mobile sia 2,5 volte più efficace nel generare traffico nei negozi rispetto all’utilizzo di un singolo canale. Un’ottima soluzione dunque per quei brand che stanno lottando per riportare i consumatori nei propri punti vendita.

Per rafforzare questa soluzione, S4M sarà connessa al digital marketplace di VIOOH offrendo agli advertiser la possibilità di accedere ad inventory OOH premium nei mercati in cui l’offerta è disponibile.

Jean-Charles Decaux, Presidente del Comitato Esecutivo e Co-CEO di JCDecaux, spiega: “L’OOH si colloca al centro della mobilità, essendo presente in tutte le strade con cartelloni che vengono visti ogni giorno dalle persone di passaggio. A suo modo, lo stesso vale per il mobile. Per questa ragione la loro unione avrà un effetto così potente, che porterà ad un aumento dell’engagement con il brand e migliorerà l’efficacia delle campagne. Questa partnership strategica tra S4M e JCDecaux segue la nostra strategia second screen, dando la possibilità agli advertiser di fare leva sull’efficacia dell’OOH e delle campagne mobile. Grazie alla rete internazionale di JCDecaux e alla tecnologia drive-to-store di S4M, i brand potranno offrire una user experience unica ai consumatori in movimento e aumentare il traffico nei negozi. Questa nuova soluzione amplia il sistema di partnership tecnologiche di JCDecaux con l’obiettivo di potenziare i nostri servizi per le agenzie e per gli advertiser”.

Christophe Collet, CEO di S4M, dichiara: “S4M offre advertising che porta più clienti nei negozi. Combinare la nostra tecnologia drive to store con la rete globale OOH di JCDecaux aiuterà i retailer ad ottenere il meglio dalle loro campagne pubblicitarie e a raggiungere importanti risultati di business”.

François-Xavier Pierrel, Chief Data Officer di JCDecaux, commenta: “Questa partnership rappresenta l’ottimo lavoro che la nostra data division sta svolgendo nel far leva sui dati per connettere il mondo online e quello offline. Il team tech di S4M si è dimostrato un partner eccellente nello sviluppo di una soluzione di valore adattabile ad ogni tipo di advertiser, locale o nazionale. Poter offrire questa soluzione in 8 mercati, rappresenta l’ambizione di JCDeacaux e la sua capacità nell’ambito data”.

Verizon Media amplia l’offerta digital out of home grazie all’accordo con VIOOH

Verizon Media annuncia la partnership con il marketplace di digital out of home VIOOH, realtà controllata dalla multinazionale francese JCDecaux.

Alla luce dell’accordo, la piattaforma DSP (Demand-side platform) di Verizon Media potrà accedere all’inventory premium digital out of home, a partire dai digital asset di JCDecaux.

Da oggi Verizon Media offrirà così agli inserzionisti la possibilità di comunicare attraverso la propria DSP sugli schermi digital out of home di oltre 60 città in 7 paesi.

L’accordo include anche l’Italia, dove la società è guidata dalla General Manager Christina Lundari, e dove IGPDecaux, la controllata locale di JCDecaux, sta attualmente mettendo a punto la sua offerta in programmatic, come ha spiegato a Programmatic Italia di recente il direttore commerciale Giovanni Uboldi. Il debutto dell’inventory di IGPDecaux in programmatic è previsto a marzo.

Gli inserzionisti potranno selezionare la nuova inventory DOOH come parte delle loro strategie digital multicanale attraverso la DSP di Verizon Media: i marketer potranno così acquistare campagne digital, tra cui video, mobile, display, native, connected tv, inventory audio e Dooh, per raggiungere il pubblico di tutto il mondo.

Regno Unito, Stati Uniti, Finlandia, Paesi Bassi, Belgio, Germania e Italia sono i primi sette paesi in cui sarà disponibile la nuova inventory DOOH, mentre nel corso dell’anno saranno coinvolti ulteriori mercati.

Gli impianti coinvolti sono situati in zone ad alta frequentazione come i principali centri commerciali, l’arredo urbano, gli aeroporti, i collegamenti di trasporto, oltre a schermi ad alto impatto visivo. Le possibilità di targeting includono location, meteo, momento della giornata, dati demografici e interessi, potenziate dai dati forniti da Verizon Ad Platforms.

L’accordo rafforza la crescita di Verizon Media nell’area del DOOH e dei canali emergenti. L’anno scorso l’azienda ha annunciato l’integrazione dell’inventory negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Paesi Bassi in collaborazione con Rubicon Project e Vistar Media. mettendo a disposizione degli advertiser schermi digitali premium e di alto profilo delle piattaforme Clear Channel Outdoor, Lamar, Zoom Media, Captivate and Hivestack, e Broadsign. A dicembre, l’azienda ha implementato il supporto DOOH per i publisher creando una soluzione unificata che ottimizza la gestione e la monetizzazione di questi spazi.

“I nostri clienti vogliono poter acquistare attraverso molteplici canali, formati e schermi facendo leva su una struttura di acquisto e di misurazione semplice che permetta loro di essere creativi, raggiungere le persone giuste e stimare in maniera precisa l’efficacia delle proprie campagne”, afferma Ivan Markman, Chief Business Officer di Verizon Media. “Grazie alla partnership con VIOOH, ci impegniamo a costruire prodotti che rispondano alle esigenze di clienti e dei consumatori. La combinazione tra l’alto impatto del DOOH, e la nostra capacità di raggiungere milioni di persone in tutto il mondo, rende la DSP di Verizon Media un’opzione irrinunciabile per i marketer”.

“Indubbiamente il Programmatic OOH sta diventando sempre più importante e mainstream”, dichiara Jean-Christophe Conti, Chief Executive Officer VIOOH. “Verizon Media è stata tra le prime demand-side platform a livello globale a connettersi all’ecosistema DOOH con una crescita significativa su scala mondiale. Siamo lieti di collaborare con un leader omnichannel come Verizon Media per aiutare i brand a offrire ai consumatori un’esperienza più mirata, unificata e olistica”.

La nuova inventory DOOH sarà disponibile nella DSP di Verizon Media a partire da questa settimana.

Programmatic OOH: JCDecaux lancia la sua piattaforma, presto anche in Italia

Dopo Clear Channel lo scorso anno, un altro colosso dell’outdoor fa il suo ingresso nel mercato programmatico. Si tratta della multinazionale francese JCDecaux, che ha appena annunciato il lancio di VIOOH, la sua nuova piattaforma globale e indipendente per la vendita automatizzata di spazi Out-of-Home. VIOOH (che si pronuncia come “view”) è di proprietà per il 93.5% di JCDecaux e per il restante 6.5% di Veltys, società attiva sul fronte dati.

La piattaforma, sviluppata in due anni, offre una gamma di soluzioni full stack per la compravendita automatizzata di spazi outdoor: dalla gestione dei dati, all’ad serving a funzioni di ad exchange. E’ capace di incorporare diverse fonti di dati e si affida ad algoritmi di machine learning per migliorare il targeting e l’efficacia delle campagne transate, nel rispetto delle nuove norme europee per la protezione della privacy. «Fornirà ad aziende e agenzie una promessa di maggior valore per l’Out-of-Home, consentendo la possibilità di pianificare e acquistare audience sul mezzo, inclusa la capacità di pianificare su schermi digitali OOH insieme a schermi mobile», commenta Jean-Charles Decaux, chairman del board esecutivo e co-chief executive di JCDecaux.

VIOOH, per il momento, è stata lanciata in UK – avrà sede a Londra, dove godrà di un team di 65 tra sviluppatori, programmatori, commerciali e staff di supporto – e in USA ma, secondo quanto ha rivelato JCDecaux in una nota, sarà presto estesa in vari altri Paesi, tra cui l’Italia. La società conta infatti di portarla a breve anche in Italia, Belgio, Spagna, Hong Kong, Australia, Danimarca, Finlandia, Germania, Singapore, Dubai e Norvegia e in altri mercati.

“L’obiettivo di VIOOH – spiega la società – è quello di far crescere la spesa pubblicitaria Out-of-Home nel mondo offrendo una piattaforma integrata capace di fornire automazione e strumenti per il trading programmatico a venditori e compratori. Se il Digital Out-of-Home (DOOH) si stima sarà il secondo mezzo a più rapida crescita tra il 2017 e il 2020, allo stesso tempo la piattaforma rafforzerà la capacità di JCDecaux di incontrare le aspettative dei suoi clienti, aziende e agenzie, ed ampliare l’ecosistema del gruppo”.

A guidare VIOOH, in qualità di CEO, sarà Jean-Christophe Conti, manager dalla lunga carriera in ambito ad tech: Vice President Global Partnerships di Yahoo dal 2010 al 2014 e poi Vice President EMEA di AppNexus dal 2014 al 2017, nel nuovo incarico Conti sarà responsabile dello sviluppo globale della piattaforma.

Le più lette

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial