Main partner:

Jobs

Trasparenza: S4M, iProspect, Smart, Mondadori e Futurs.io lanciano “Adschain Consortium”

S4M, Futurs.io, iProspect (Dentsu Aegis Network), SmartMondadori MediaConnect annunciano il lancio di una nuova alleanza internazionale che punta sulla blockchain per risolvere il persistente problema delle frodi nella filiera del programmatic: si chiama “Adschain Consortium” e punta a fornire maggiore fiducia al sistema fornendo totale trasparenza sul crescente numero di intermediari che si trovano nella filiera tra il Publisher e l’Advertiser.

Un “ecosistema confuso”, recita una nota, che “deprezza il valore di ognuno e riduce la trasparenza ad ogni livello dello scambio”.  Si stima che le frodi nelle pubblicità in rete provochino al settore una perdita annuale di 17 miliardi di dollari.

Adschain Consortium è stato ispirato dai recenti sforzi, quali Ads.txt, per la normalizzazione del settore. Questa iniziativa, che sfrutta la tecnologia blockchain, intende portare maggiore sicurezza in tutta la filiera rendendo partecipi gli intermediari su ogni transazione in modo più trasparente.

Il tutto, promettono i fondatori di Adschain Consortium, è semplice da mettere in pratica: gli inserzionisti possono stilare una lista di buyer autorizzati e i publisher possono redigere un lista ufficiale di rivenditori autorizzati. Questi agenti autorizzati possono fare riferimento a questa lista prima di ogni transazione per verificarne la legittimità. Le SSP e le DSP hanno accesso alle medesime informazioni per potere rimuovere i venditori o i buyer non autorizzati presenti nella filiera. Questa banca dati si baserà su Etherum per fornire maggiore trasparenza, fiducia, e garantire la sicurezza e la tracciabilità nell’intera filiera del programmatic.

Il successo di qualsiasi tecnologia blockchain risiede nell’attiva partecipazione di tutte le parti interessate. Per realizzare questo prototipo, Adschain Consortium sta attualmente selezionando degli advertiser per la campagna di test. “Il consorzio incoraggia una maggiore partecipazione a tutta la filiera della pubblicità online al fine di garantire il successo di questa iniziativa”.

iProspect assume un ex manager di Google per sviluppare il programmatic

iProspect, l’agenzia specializzata in search e performance marketing del gruppo Dentsu Aegis Network, vuole svilupparsi nel campo del programmatic e ha assunto un ex manager di Google per lanciare e supervisionare il business dedicato all’interno dell’agenzia.

Si tratta di Vincent Rinaldi, che ha assunto il ruolo di director of programmatic di iProspect. Rinaldi è stato definito da molti “un genio programmatico”, riporta MediaPost. In Google ricopriva la carica di Senior Account Manager programmatico per i clienti del settore finance di DoubleClick. In precedenza ha lavorato in Adap.TV, ESPN e AudienceScience.

Dentsu Aegis Network acquisisce la content agency John Brown Media

Qualche mese fa, una ricerca di PulsePoint e Digiday sottolineava come, secondo diversi membri dell’ecosistema pubblicitario americano sia lato buy che lato sell, il futuro del Programmatic si muoverà nella direzione del Content Marketing.

Evidentemente, anche nei fatti, questa è un’opinione condivisa, visto che diverse agenzie si stanno attrezzando per unire alle proprie competenze ad-tech anche skills e strumenti relativi a prooduzione di contenuti e real-time marketing.

La più recente è Dentsu Aegis Network, che, con una nota ufficiale diramata oggi (14 maggio), ha annunciato l’acquisizione di John Brown Media, content agency che lavora con Chelsea FC, John Lewis e Royal Bank of Scotland, solo per citarne alcuni. Nata nel 1987, oggi la sigla conta 225 dipendenti tra l’headquarter di Londra e gli altri uffici in Sud Africa, Hong Kong e Dubai.

L’acquisizione, di cui non è stato comunicato il valore economico, non comporterà un cambio di brand identity per l’agenzia. Il chief executive Andrew Hirsch riporterà a Tracy De Groose, chief executive di Dentsu Aegis Network UK & Ireland e collaborerà anche con Ben Wood, global president di iProspect, per integrare le competenze di John Brown Media sui contenuti all’interno delle soluzioni di programmatic e real-time advertising dell’agenzia di performance marketing.