Main partner:

Jobs

S4M sceglie il Dmexco per presentare la nuova versione della piattaforma Fusio

In occasione del prossimo Dmexco, che si terrà il 12 e 13 settembre 2018 a Colonia in Germania, S4M presenterà un’importante novità.

La piattaforma mobile, ha infatti scelto l’evento che riunisce i più importanti operatori del digital business, del marketing e dell’innovazione per presentare la sua ultima versione di Fusio by S4M, tecnologia creata per ottimizzare le attività drive-to-store.

Attraverso la piattaforma, gli operatori avranno ora accesso completo ad una serie di nuove funzionalità che permettono di collegare i dati relativi agli investimenti delle campagne online con i risultati conseguiti nel mondo reale, come le visite incrementali nei negozi.

«Partecipare al più importante evento europeo legato alle nuove tecnologie è un onore per noi di S4M. Con la nuova versione di Fusio by S4M, veniamo incontro all’esigenza delle agenzie media e dei marketer di avere un’unica interfaccia che permetta loro di gestire le campagne pubblicitarie, online e tradizionali, in modo totalmente autonomo», spiega Andrea Pongan, Country Manager di S4M Italia.

Ecco quali sono le principali novità di Fusio by S4M.

Geotargeting e Location Data Accuracy

Al momento, le campagne di geo-localizzazione sono rese possibili da un raggio posizionato vicino ad un punto vendita. Ma nelle aree interessate alla pianificazione possono esserci scuole, ospedali o zone disabitate in cui non vi sono utenti potenzialmente interessati al brand. S4M ha sviluppato una funzionalità esclusiva, la Dynamic Catchment Areas, che permette di definire un’area di geo-targeting attorno ai punti vendita, la quale tiene in considerazione il tempo necessario per raggiungere il punto di interesse, a piedi o in automobile, e la possibilità di definire aree geografiche costituite da una concentrazione di utenti con un’alta affinità al brand.

FUSIObyS4M_2 (2)

La qualità delle campagne Mobile che utilizzano dati di geo-localizzazione sono influenzate dalle coordinate GPS dei device. In ambito programmatico, tali coordinate vengono inviate dall’editore insieme alla richiesta d’asta (bid request), ed è fondamentale verificarne e certificarne l’accuratezza in pochi millisecondi. Per individuare ed escludere coordinate GPS errate o fraudolente, S4M ha inoltre sviluppato GeoAccuracy, una funzionalità che permette all’utente di filtrare eventuali coordinate X-Y sospette, compresi indirizzi IP e zone disabitate.

In-store visit incrementali

La valutazione dell’efficacia di una campagna drive-to-store basata solo sull’affluenza in negozio non è sufficiente, anche se continua ad essere ampiamente utilizzata nel settore.  Spesso il dato relativo alle visite totali comprende la totalità dei visitatori del negozio, ovvero anche quelli che si recano presso il punto vendita senza aver interagito con un messaggio pubblicitario.

FUSIObyS4M_1 (1)

Ma come si fa ad avere la certezza del numero di visite risultanti dalla campagna pubblicitaria? La piattaforma di S4M consente di misurare e ottimizzare in tempo reale le visite incrementali nei negozi, frutto dell’esposizione degli utenti ad un messaggio pubblicitario. Questi dati alimentano un algoritmo di intelligenza artificiale che serve ad ottimizzare gli investimenti nei media. L’ottimizzazione tiene in considerazione parametri molto importanti come i diversi formati creativi utilizzati, l’individuazione di aree specifiche ed il target del brand.

Gestione della frammentazione della campagna pubblicitaria

Infine, oggi gran parte della tecnologia utilizzata in pubblicità resta molto frammentata. Per via della sua complessità, il processo può risultare, per gli inserzionisti e per i trading desk, difficile, lento e poco trasparente. Grazie a Fusio by S4M, gli utenti avranno non solo la possibilità di gestire le campagne pubblicitarie in maniera indipendente, ma anche di farlo in maniera semplice, rapida e trasparente.

«Le tecnologie in grado di attribuire e ottimizzare le campagne digitali basate sui dati estrapolati dal mondo reale, quali le visite nei negozi, segnano un passo avanti nel settore pubblicitario. I brand e i marketer dispongono ora di uno strumento che permette di allineare gli investimenti digitali con gli obiettivi aziendali – generando un maggior numero di vendite», dichiara Tom Cijffers, Chief Client Officer di MediaCom negli Stati Uniti.

Al Dmexco sarà possibile vedere la nuova versione di Fusio by S4M all’opera attraverso delle demo dal vivo.

S4M entra nel programmatic audio: integrata Fusio con il marketplace di Triton Digital

S4M integra la sua demand-side platform mobile Fusio con a2x, il marketplace di pubblicità audio di Triton Digital. Questa collaborazione, che sancisce l’ingresso di S4M nel programmatic audio, fornisce ai clienti della piattaforma di marketing mobile una inventory audio accessibile in maniera automatizzata, combinata con la possibilità di definire dinamicamente il targeting di geolocalizzazione e l’analisi del traffico nei negozi fisici.

Ciò rende dunque possibile l’ottimizzazione delle campagne di agenzie e marchi, che ricevono dati precisi e aggiornati sulle visite nei punti vendita da parte dei consumatori. In altre parole, sarà possibile individuare quali persone raggiunte da un annuncio audio si sono poi effettivamente recate in un negozio. Grazie all’integrazione con Factual, S4M è in grado di fornire queste informazioni in tempo reale permettendo ai clienti di regolare pianificazione e creatività sulla base di riscontri costanti.

«La pubblicità audio rimane un canale chiave per i brand dato l’aumento del consumo di musica in streaming e podcast; la spesa prevista su questo canale vede una crescita a due cifre in tutto il mondo», spiega Andrea Pongan, Country Manager di S4M, «Siamo entusiasti di essere integrati con il marketplace di a2x, che consente agli investitori che utilizzano Fusio di geotargetizzare i propri messaggi audio digitali, nonché la possibilità di misurare importanti KPI come i tassi di conversione e l’analisi del traffico nei punti vendita».

A seguito di questa integrazione, si legge nella nota, Fusio è l’unica piattaforma in grado di unire campagne pubblicitarie audio digitali alle visite reali nei negozi.

“I brand sono alla continua ricerca di formati native e attività coinvolgenti in grado di connettersi con la propria audience, e l’audio digitale con le sue caratteristiche mobile-first, uno a uno e la sua natura non saltabile è un potente mezzo di persuasione”, ha detto Benjamin Masse, Managing Director, Market Development and Strategy di Triton Digital, “Siamo lieti di fornire ai clienti di Fusio by S4M la possibilità di aggiungere l’integrazione dell’audio, per la prima volta, al loro media mix”.

Lo scorso mese, la società fornitrice di tecnologie e servizi nel segmento dell’audio digitale ha integrato a2x con la demand-side platform di MobPro.

S4M, l’anno comincia con il segno positivo

Andrea Pongan si è detto molto soddisfatto dell’andamento della società nei primi mesi dell’anno: «I riscontri ricevuti dai clienti nel corso del 2017 sono stati particolarmente positivi; hanno tutti registrato un elevato tasso di visita sui loro siti. Sicuramente questo si configura come un primo trimestre interessante per la nostra realtà». La sede italiana della società ha previsto un raddoppio del fatturato, oltre che dell’organico, nel 2018.

S4M ha recentemente presentato al Mobile World Congress di Barcellona la versione self-service di Fusio, che sarà effettivamente disponibile tra poche settimane al mercato. La piattaforma include anche un ad builder, una nuova funzione che permette ai clienti di assemblare e personalizzare le creatività pubblicitarie per dispositivi mobili.

La squadra italiana di S4M si è da poco allargata con l’ingresso di un designer, che si occupa della progettazione e delle grafiche dei formati, di un trader e di un account manager.

S4M, accordo con Factual per misurare il traffico nei punti vendita

S4M ha annunciato un accordo con Factual per integrarne i dati di localizzazione nella propria piattaforma Fusio.

I clienti di Fusio, a livello globale, avranno così accesso alle misurazioni di Factual, che consentono agli inserzionisti di ottimizzare il traffico nei punti vendita durante le campagne e di ricavare le conversioni post-campagna, oltre alle metriche di lift per l’attribuzione. I marchi saranno in grado di capire come i consumatori all’interno dei negozi abbiano interagito con le loro campagne di marketing mobile, misurando quotidianamente il traffico fisico di acquirenti e l’engagement degli annunci.

«Il mobile è l’unico canale che può aiutare i marchi a unire i loro sforzi di marketing online e offline. Questa collaborazione darà ai nostri clienti un sofisticato livello di targeting basato sulla localizzazione, nonché insight in tempo reale sulle loro campagne e ottimizzazione dei budge», ha spiegato Andrea Pongan, Country Manager per l’Italia di S4M, «Invece di ricavare dati sulle campagne solo alla fine, gli inserzionisti possono assicurarsi che le loro campagne mobile drive-to-store abbiano sempre successo e contribuiscano ai loro obiettivi aziendali complessivi».

La partnership consentirà agli inserzionisti di accedere anche alla soluzione di targeting Geopulse Audience di Factual all’interno alla demand-side platform Fusio, permettendo loro di raggiungere segmenti di pubblico altamente personalizzati basati sul comportamento del consumatore reale. I dati di localizzazione di Factual, che includono oltre 100 milioni di aziende locali e punti di interesse in tutto il mondo, sono ora completamente integrati nella DSP mobile-first di S4M. I brand hanno la flessibilità di raggiungere categorie di pubblico localizzate e catene come alberghi, centri sportivi e ristoranti direttamente da Fusio in modalità self-service. Queste caratteristiche saranno completamente disponibili per i clienti tramite la piattaforma della società di programmatic mobile dal 16 ottobre 2017.

“I dati di localizzazione di Factual sono neutri e accessibili e vengono validati continuamente con criteri rigorosi”, ha dichiarato Mandeep Mason, Managing Director per l’Europa di Factual. “Poiché gli inserzionisti investono budget crescenti nel marketing mobile basato sulla localizzazione, devono garantirsi l’accesso a funzionalità di targeting, ottimizzazione e misurazione di qualità e trasparenza, che questa collaborazione mira a fornire”.