Main partner:

Jobs

SpotXchange e AudienceScience si alleano all’insegna del mobile video

La SSP SpotXchange specializzata nel programmatic video e la DSP AudienceScience si alleano all’insegna del mobile video.

I due player hanno infatti annunciato nei giorni scorsi di aver siglato un accordo che mette a disposizione di un cospicuo numero di advertiser un’ampia inventory di mobile video.

Attualmente, nel mondo, ben il 41% dei video vengono fruiti via smartphone e tablet, ma nonostante il massiccio utilizzo di questi mezzi da parte degli utenti, e le cifre record di spesa pubblicitaria, per molti advertiser il difficile accesso ai dati degli utenti mobile costituisce ancora di fatto un grosso limite alla pianificazione di campagne su questi device.

L’accordo tra le due società, che prevede l’integrazione della piattaforma di SpotXchange all’interno dell’offerta di AudienceScience, va anche in questa direzione, consentendo di espandere le capacità di targeting cross-device della DSP, attraverso la possibilità per i marketer di targettizzare il traffico in-app via Real Time Bidding.

«Ci aspettiamo di vedere una crescita significativa dei CPM del mobile video quest’anno, dal momento che gli advertisers iniziano ad approcciare il mezzo anche per grandi campagne di brand – spiega Mike Shehan, ceo di SpotXchange -. C’è un cambiamento in corso, con il mobile video che sta diventando meno riferito all’immediatezza e al direct response, e più legato a investimenti corposi e obiettivi di branding».

Le più lette