Main partner:

Jobs

Novità su MoPub: gli editori potranno conoscere il valore pubblicitario dei loro utenti

MoPub ha annunciato un nuovo aggiornamento del proprio SDK, che offrirà agli sviluppatori di app l’accesso ai dati di ricavi a livello di impression.

Questo genere di informazione, che consente di attribuire un determinato ricavo e valore a specifici utenti sulla base delle impression loro erogate, fino ad ora era difficilmente accessibile e per lo più di solito aggregato, il che implicava che non fosse possibile riconoscere effettivamente ad esempio quali annunci avessero raggiunto utenti più propensi a spendere o quali utenti fossero stati meglio monetizzati attraverso le campagne, rendendo così difficile per i brand ottimizzare le proprie strategie pubblicitarie in-app.

Grazie al nuovo aggiornamento, il SDK di MoPub sarà in grado di estrapolare le informazioni a livello di impression dagli ad network che li possiedono e comunicarli agli editori direttamente o tramite un gruppo limitato di partner terzi di analytics e attribution, senza bisogno di creare nuove API. Attualmente, i partner selezionati sono Adjust, AppsFlyer, Branch, Kochava, Singular, SOOMLA e Tenjin.

I dati dei ricavi a livello di impression saranno erogati in tempo reale una volta che viene emessa un’impression, e includeranno vario tipo di informazioni quali la sorgente di domanda, il posizionamento dell’annuncio, la valuta e il Paese. Dati granulari che consentiranno agli sviluppatori di app di avere maggiore cognizione delle performance delle loro campagne.

Wunderman punta sull’Intelligenza Artificiale con una nuova divisione interna

Wunderman, agenzia digital di casa WPP, ha annunciato il lancio di una nuova divisione interna specializzata in soluzioni di Intelligenza Artificiale per i marketer.

La notizia è stata resa nota dalla stessa agenzia in occazione dell’evento Inspire di Microsoft, attualmente in corso a Washington, D.C.. La nuova unit, che si occuperà di sviluppare soluzioni di Intelligenza Artificiale per customer care, acquisizione, product development e customer retention, si chiamerà Wunderman AI Services e sfrutterà le tecnologie di Microsoft Azure e Cortana Intelligence Suite.

“Rafforzata dalle conoscenze profonde di Wunderman in campo CRM, dati e customer engagement, Wunderman AI Services aiuterà le aziende a trarre beneficio dal numero crescente di informazioni fornite dai big data per creare soluzioni di marketing e customer service basate sull’Intelligenza Artificiale e sul Machine Learning”, spiega l’agenzia di WPP in una nota.

Alla guida della unit ci sarà Robbee Minicola, ex Principal Program Director Big Data di Microsoft e ora Presidente di Wunderman Seattle. Riporterà a Seth Solomons, CEO North America di Wunderman.

Le più lette