Main partner:

La Pangaea Alliance interrompe il rapporto con Rubicon Project dopo l’azione legale del Guardian

Termina la collaborazione tra l’alleanza di editori e l’operatore ad tech. «Continuiamo a lavorare direttamente con gli altri membri della coalizione», ha precisato un portavoce di Rubicon Project

di Alessandra La Rosa
20 aprile 2017
pangaea-rubicon

Termina il rapporto tra Rubicon Project e la Pangaea Alliance.

La notizia, confermata dalla stessa società di ad tech, è una diretta conseguenza della disputa legale in corso tra Rubicon e il Guardian. «La Pangaea Alliance è sponsorizzata dal Guardian e il nostro rapporto con Pangaea è stato condotto in base ai termini del nostro accordo con il Guardian – ha spiegato un portavoce di Rubicon Project -. Il Guardian è stato un cliente attivo di Rubicon Project fino a quando il 13 marzo ha presentato causa, il che ha portato al temine del nostro rapporto con Pangaea».

A marzo il quotidiano inglese ha aperto un’azione legale contro Rubicon, accusando l’operatore di non aver reso note delle fee richieste agli advertiser interessati ad acquistare le sue inventory online (leggi qui l’articolo).

La Pangaea Alliance è un private marketplace di cui fanno parte le inventory del Guardian e di CNN International, Financial Times, Thomson Reuters e The Economist, messe a disposizione del mercato attraverso la piattaforma di Rubicon Project.

«Continuiamo a lavorare direttamente con gli altri membri della coalizione che sono clienti di lunga data di Rubicon Project», ha aggiunto il portavoce della società.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter