Main partner:

Il mercato europeo dei dati varrà 3,2 miliardi di dollari nel 2018

Gli Stati Uniti restano la regione dal valore più alto, seguono Regno Unito e Cina; in crescita anche gli investimenti in pubblicità programmatic. I dati di una ricerca di OnAudience.com

Programmatic Mobile: cresce l’adozione dei private marketplace. I dati di PubMatic

Nel suo Quarterly Mobile Index, la società ha analizzato i trend della pubblicità su smartphone e tablet: il volume di impression monetizzate tramite PMP è aumentato nel 2017 del 50%

Rubrica

L’analisi del contesto per coinvolgere gli utenti e proteggere la brand safety

Nonostante la grande quantità di dati a disposizione, sono ancora molte le pubblicità mal posizionate e scarsamente mirate. Secondo la società ad-tech, la soluzione a questo problema è il targeting contestuale basato sulla semantica

Adotmob: dati ecommerce di prima parte, tecnologia e creatività per un programmatic “mobile first e cross screen”

Il country manager Marino Cipolletta illustra le soluzioni sviluppate dalla società e l’esclusiva partnership con Vente Privee/Privalia per garantire ai suoi clienti risultati consistenti in un ecosistema digitale molto frammentato

Come adeguare i propri sistemi di sicurezza per superare le verifiche di conformità al GDPR

Quattro misure concrete che permetteranno alle aziende di adeguarsi alle nuove norme europee sulla gestione dei dati personali

Gianpaolo Mazzetti, Bliss: «Profilazione è la parola d’ordine del Programmatic»

Intervista al Marketing Manager del marchio italiano di gioielleria, che racconta l'approccio dell'azienda alle tecnologie di automazione pubblicitaria

Brand safety, ecco quali sono le keyword più bloccate dagli inserzionisti automotive secondo IAS

Le aziende esigono sempre più che la loro pubblicità digitale sia erogata in ambienti sicuri per il marchio, ma non esiste un approccio unico e adatto a tutti

Il 2018 sarà un anno di responsabilità, adattamento e acquisti “intelligenti”

Secondo il CEO di SpotX, quest'anno porterà alla risoluzione di molte questioni lasciate aperte nel 2017 nel mondo della pubblicità digitale

Sheryl Sandberg: «La GDPR? Non avrà un grosso impatto sul targeting»

Secondo il COO di Facebook, il social è ben posizionato per superare la transizione indotta dal nuovo regolamento dell'UE sui dati. «Stiamo lavorando per essere pienamente conformi entro maggio»

Dati sensibili e non sensibili secondo il GDPR: una distinzione che fa la differenza

Come vengono categorizzati i dati dal nuovo regolamento dell'UE? Il Managing Director di Criteo ci spiega quello che le aziende devono sapere sulla gestione degli insight

In Evidenza

zeotap arricchisce i segmenti di audience con i dati sulle app mobili

Con l'intento di rendere la piattaforma più trasparente e flessibile, la società guidata in Italia da Riccardo Polizzy-Carbonelli mette a disposizione di trading desk e inserzionisti un client per fare targeting in base alla presenza delle applicazioni sui dispositivi

Datorama: la marketing intelligence per aziende, agenzie ed editori

La Country Manager Stefania Balsamo ci spiega come si compone l'offerta della società appena arrivata in Italia e quali sono i suoi obiettivi sul nostro mercato

La blockchain può risolvere le inefficienze della pubblicità digitale?

Ne parliamo nella nostra rassegna internazionale di oggi, insieme ai nuovi problemi di Facebook in Belgio sul fronte tracciamento e alla crescita di Twitch in Europa

Beintoo amplia l’offerta con i dati della multinazionale Kochava

Grazie alla distribuzione in esclusiva in Italia degli insight della piattaforma, la società potrà raggiungere oltre il 30% dei device mobili sul territorio nazionale

Programmatic Mobile: cresce l’adozione dei private marketplace. I dati di PubMatic

Nel suo Quarterly Mobile Index, la società ha analizzato i trend della pubblicità su smartphone e tablet: il volume di impression monetizzate tramite PMP è aumentato nel 2017 del 50%

Il mercato europeo dei dati varrà 3,2 miliardi di dollari nel 2018

Gli Stati Uniti restano la regione dal valore più alto, seguono Regno Unito e Cina; in crescita anche gli investimenti in pubblicità programmatic. I dati di una ricerca di OnAudience.com

Che impatto avranno i problemi in ambito frodi, viewability e brand safety sul mercato pubblicitario digitale?

Secondo una ricerca globale condotta da Warc, circa la metà dei professionisti del marketing e della pubblicità non crede che gli investimenti subiranno un calo anche se le criticità non saranno risolte

Integrazione tra dati e piattaforme tecnologiche, a che punto sono i marketer?

Poco più della la metà delle aziende e delle agenzie sta già prendendo provvedimenti ma tanti operatori non hanno ancora agito

Il programmatic raggiunge il 30% dei budget media digitali

A rivelarlo una ricerca globale condotta dalla World Federation of Advertisers e DataXu. La maggior parte degli inserzionisti continua a puntare sui nuovi canali, come televisione e out-of-home automatizzati

I profili più ricercati nelle vendite e nel marketing? Quelli in Big Data e digitale

È sempre più importante per le aziende inserire nel proprio organico professionisti specializzati in queste materie. Le previsioni di Kelly Services

Il Programmatic Guaranteed garantisce maggiore efficienza nella gestione degli acquisti

Una ricerca di Google, realizzata in collaborazione con Boston Consulting Group e Nielsen, registra prestazioni migliori per gli inserzionisti quando si utilizza un’unica piattaforma per gestire annunci sia in reservation che in open auction

OTT, i dati di terza parte saranno il motore della pubblicità video

Lo rileva un sondaggio commissionato da SpotX, che prevede anche un significativo aumento dei budget sulle piattaforme over-the-top. Ma restano ancora da definire misurazioni coerenti

Videology, cresce la pubblicità sulla televisione connessa

Lo rivela un rapporto pubblicato dalla società ad-tech, che ha anche registrato una crescita dell’utilizzo di dati di prima parte da parte degli inserzionisti sulla piattaforma video

ads.txt sempre più utilizzato dagli editori digitali, lo dice OpenX

Uno studio della società ad-tech rivela che oltre la metà dei primi 1.000 editori della classifica comScore ha integrato lo strumento anti-frode di IAB