Main partner:

Da AOL nuovi strumenti per la creatività: arriva BrandBuilder

Si tratta di una soluzione per la creazione di campagne pubblicitarie che sfrutta i dati e le piattaforme della società per migliorare vendite e brand awareness. Tra i primi utilizzatori, eBay

di Alessandra La Rosa
09 gennaio 2017
aol

In occasione del CES di Las Vegas, una delle più importanti fiere mondiali sulla consumer technology, AOL ha presentato una novità dedicata al mercato pubblicitario.

Si tratta di BrandBuilder by AOL, uno strumento per la creazione di annunci pubblicitari che sfrutta i dati e le piattaforme di AOL per migliorare vendite e brand awareness.

BrandBuilder è un framework utilizzabile per campagne display, video e mobile, e si compone di tre soluzioni: Director, volto al miglioramento della brand awareness ed a creare connessioni emozionali con i consumatori; Buyer, per conversioni e vendite; e Beta, per la creazione di esperienze pubblicitarie esclusive e innovative.

Quest’ultima, in particolare, metterà a disposizione delle aziende due prodotti innovativi: DataPerks, un programma di reward che nasce dalla collaborazione con Verizon e che offre agli utenti dati aggiuntivi per la navigazione da mobile in cambio di attività di lead generation, come il download di coupon; e Player Up, una suite di formati alternativi al pre-roll tradizionale, come il Bumper (un breve commercial di 3-7 secondi che introduce un contenuto), il Watermark o il Pause (due overlay rich media che si estendono o all’interno del contenuto o come parte del pulsante di Pausa). DataPerks sarà disponibile a partire dal primo trimestre negli Stati Uniti per i sottoscrittori di un abbonamento Verizon Wireless, Player Up, invece, è già attualmente presente in UK, Stati Uniti e Canada.

La parte Beta di BrandBuilder godrà comunque in futuro di nuove aggiunte, con formati e soluzioni tuttora allo studio con aziende tester. Tra i primi utilizzatori dello strumento c’è eBay, che ha contribuito in particolare allo sviluppo di Player Up.

Secondo quanto riporta il sito MediaPost, i formati di BrandBuilder Beta saranno inizialmente venduti in modalità diretta, con la possibilità, in futuro, di un’apertura al Programmatic.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter