Main partner:

Yahoo sposta tutta l’offerta programmatic sotto il brand BrightRoll

La società, acquisita lo scorso anno, offrirà ad advertiser, editori e partner una suite di soluzioni che coprirà vari formati e device, attraverso una DSP proprietaria e un Exchange

di Alessandra La Rosa
29 settembre 2015
brightroll-yahoo-programmatic

Yahoo centralizza tutta la propria offerta programmatic sotto il brand BrightRoll.

A partire da oggi, infatti, tutti gli strumenti e la tecnologia per la pubblicità automatizzata della società di Sunnyvale faranno capo a BrightRoll, che offrirà ad advertiser, editori e partner una suite di soluzioni che coprirà vari formati e vari device, attraverso una DSP proprietaria per la gestione degli acquisti video, display e native in programmatic, e il BrightRoll Exchange, che connette acquirenti e venditori di inventory video e display premium. Yahoo aveva acquisito la piattaforma di programmatic video advertising BrightRoll circa un anno fa, per la cifra di 640 milioni di dollari.

L’annuncio è stato dato in occasione dell’Advertising Week, insieme alla notizia che gli advertiser possono ora integrare i dati di terze parti di Yahoo con quelli di prima parte per aumentare l’efficacia delle campagne di retargeting, attraverso la piattaforma pubblicitaria Gemini.

E a proposito di Gemini, è stato annunciato il lancio di un preferred partners program, che connetterà gli inserzionisti di Yahoo con una serie di sigle di ad-tech consigliate, tra cui Acquisio, ChannelAdvisor, Dealer.com, DrivenLocal, Fiksu, Kenshoo, Marin Software, Sprinklr e Tealium.

Abbiamo chiesto a Lorenzo Montagna, a.d. di Yahoo Italia, cosa questo implicherà per il mercato italiano. Ecco cosa ci ha risposto.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette