Main partner:

Xandr punta ad espandersi in Europa. Ecco con quali obiettivi

Il braccio ad tech di AT&T ha 60 posizioni aperte in varie sedi del continente (Italia inclusa), e ha intenzione di concentrarsi su partnership e acquisizioni per costruire un’offerta dati locale

di Alessandra La Rosa
03 luglio 2019
xandr

Dopo gli Stati Uniti, l’Europa. AT&T, e il suo braccio ad tech Xandr, hanno piani ambiziosi di sviluppo nel Vecchio Continente, come rivelano annunci per ben 60 nuove posizioni tra UK, Italia, Francia, Germania e Spagna.

In Europa, dove AT&T non è operativa con i suoi servizi di telefonia e intrattenimento, la società non possiede l’ampio e prezioso bacino di insight sugli abbonati che invece è la sua grande forza nel mercato americano. Per questo, ha necessità di costruire una nuova offerta di dati, e non a caso, la maggior parte dei professionisti che sta cercando sono relativi alle aree vendite, marketing e partnership (in Italia si ricercano un Solution Consultant e una figura nell’area Sales, come abbiamo scritto in questo articolo).

La roadmap, secondo quanto riporta un’intervista di Digiday al CMO di Xandr Kirk McDonald, sarebbe quella di costruire questo nuovo bacino di insight sia attraverso l’acquisizione di dati che attraverso partnership con editori e broadcaster. In particolare, quello delle partnership è un modello che Xandr ha già messo a punto negli USA, dove attraverso il suo marketplace video Community mette a disposizione degli inserzionisti non solo inventory di proprietà di AT&T (il network Warner Media) ma anche spazi di editori “esterni” come Vice e Tubi, accessibili grazie alla sua nuova DSP Invest (evoluzione di AppNexus).

Nelle intenzioni di Xandr, ci sarebbe quella di replicare questo modello in Europa, portando a bordo di Community editori locali. Questi non dovranno necessariamente condividere i loro dati per vendere gli spazi sul marketplace, ma nel caso in cui lo faranno – e i loro insight verranno incrociati coi dati deterministici di Xandr -, avranno la possibilità di attirare un maggior numero di inserzionisti offrendo un targeting più raffinato.

Gli accordi sul fronte dati, inoltre, ha specificato Kirk McDonald, non saranno paneuropei, ma relativi a specifici mercati. La società sarebbe in particolare interessata all’acquisizione di dati deterministici in pacchetti diversi rispetto ai tradizionali set di dati comportamentali e di posizione. Il manager non ha rivelato i nomi delle società con cui Xandr è attualmente in contatto.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.