Main partner:

Widespace: «Nel Programmatic quest’anno vince chi educa gli inserzionisti e punta sulla trasparenza»

Secondo il Country Manager Italy Nicolò Palestino, nel 2019 i temi caldi del mercato saranno ancora brand safety e privacy, ma anche geo-marketing, uso dei dati e loro misurazione

Alessandra La Rosa
31 gennaio 2019
Nicolo-Palestino_Widespace
Nicolò Palestino

Il Programmatic in Italia è un mercato in piena crescita. Nel 2018 il settore ha sfiorato nel nostro Paese il mezzo miliardo di euro di valore, con un tasso medio di crescita annua negli ultimi 5 anni del 34,4%, come ha rivelato una recente ricerca di IAB Italia confermando le stime del Politecnico di Milano di qualche mese fa. Ma si tratta di un mercato che, nonostante i numeri importanti, è ancora in profonda evoluzione, alle prese con trend in ascesa e nuove sfide per chi opera nel comparto.

Quali sono i temi che lo caratterizzeranno quest’anno? Lo abbiamo chiesto a Nicolò Palestino, Country Manager Italy di Widespace. Ecco cosa ci ha risposto.

Nicolò, come vedi lo sviluppo del Programmatic Advertising?

«Il Programmatic Advertising forse necessiterebbe solo di un ri-posizionamento agli occhi degli inserzionisti. Facendo due conti si tratta di una modalità di acquisto che vanta oltre 10 anni di storia, eppure è ancora vista sia come un mondo nebbioso in cui il marketer attempato mette un piede con timore, sia come la “next best thing”. Finchè il programmatic verrà comunicato come un modo di acquistare valangate di preroll a prezzi convenienti, vedo difficile che si possa sfruttare al 100% le potenzialità del mezzo. Raccogliendo un po’ di spunti dal mercato quest’anno vince chi punta su trasparenza, educazione (intesa come momento di apprendimento per l’inserzionista) e qualità».

Nel 2018 il programmatic è stato messo sotto i riflettori, oltre che per i numeri in crescita, anche per le criticità in tema di brand safety e privacy dei dati. Secondo te di cosa si parlerà quest’anno?

«La privacy è stato un tema caldo per l’avvento della GDPR che ha scoperchiato il vaso di Pandora, negli ultimi sei mesi dell’anno abbiamo visto forse solo la superficie di cosa significa prestare maggiore attenzione alla privacy degli utenti. In Francia ad esempio la CNIL, l’equivalente del nostro garante della privacy, sta bussando alla porta di tutti i player più rilevanti del nostro settore facendo anche qualche vittima. Quest’anno è inevitabile aspettarsi un’attenzione ancora maggiore su questi due argomenti, anche se un altro tema “hot” sarà sicuramente legato al geo-marketing, all’utilizzo dei dati e alla loro misurazione».


Widespace sarà tra i protagonisti della prossima edizione del Programmatic Day, l’evento di Engage e Programmatic Italia dedicato alle nuove opportunità offerte da tecnologia, dati e automazione alla comunicazione pubblicitaria, che si terrà l’11 aprile 2019 all’Auditorium IULM di Milano. Iscriviti gratuitamente a questo link!

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.