Main partner:

Webtrekk estende l’offerta di dati con cross-device bridge

La piattaforma di customer intelligence lancia un pool di dati cross-device certificato a livello europeo, che aiuta a comprendere gli utenti incrociando i dati dei loro dispositivi

di Simone Freddi
29 novembre 2017
Wolf-Lichtenstein-Webtrekk-
Wolf-Lichtenstein

La piattaforma di customer intelligence Webtrekk ha annunciato il lancio ufficiale del suo Cross-Device Bridge (CDB), un pool “cooperativo” di dati cross-device che consente alle aziende di seguire i propri utenti su molteplici dispositivi, con un aumento delle conversioni “fino al 15%”, sottolinea la nota della società.

Al momento Cross Device Bridge è disponibile in Germania e può essere attivato su richiesta anche in altri mercati.

“In un’era di clienti iper-connessi, Webtrekk ha rilevato che ben il 30% dei clienti effettua la conversione attraverso un percorso che coinvolge più device. Per ottimizzare la customer journey, le aziende devono essere consapevoli del comportamento dei loro utenti su tutti i device ma le differenze tra i dispositivi mobile e desktop rendono arduo recuperare queste informazioni: attraverso la condivisione dei dati nel CDB di Webtrekk, le conversioni dei clienti possono essere aumentate fino al 15%”, scrive WebTrekk.

Cosa significa “pool di dati cooperativo“? E’ presto detto: per avere a disposizione informazioni di utenti non loggati, le aziende possono condividere i propri dati scambiandoli con quelli delle altre aziende che aderiscono al progetto. Webtrekk mette a disposizione le informazioni in forma sicura e nel rispetto della legge sulla protezione dei dati, le imprese aderenti possono accedere alle informazioni senza che vi sia un’identificazione personale dell’utente. I dati sono di conseguenza protetti e possono essere utilizzati solo per un’analisi Cross-Device, ma non per altri scopi di marketing.

Il Cross-Device Bridge di Webtrekk è certificato “ePrivacy” e potrà dare alle imprese una visione Cross-Device completa dei propri utenti in conformità con la nuova normativa sulla protezione dei dati (GDPR) che sarà in vigore dal maggio dell’anno prossimo.

“Da molto tempo si parla di Cross-Device Tracking. Siamo lieti di avere dato vita a Cross-Device Bridge, il primo pool di informazioni cooperativo, certificato in base alla protezione dei dati, per le imprese europee” ha affermato Wolf Lichtenstein, CEO di Webtrekk. “Le aziende che aderiscono a Cross-Device Bridge traggono vantaggio dai dati di altre imprese in quanto tutti mettono a disposizione i propri insights nel pool. Diamo vita così alla prima coalizione europea”.

Si arricchisce dunque di una nuova soluzione il portafoglio di Webtrekk, la piattaforma europea di analisi e customer intelligence che consente ai clienti di comprendere meglio il comportamento dei propri utenti in relazione ai dispositivi utilizzati, di fare delle analisi e optare per soluzioni di mirate. Fondata nel 2004, Webtrekk ha sede a Berlino e uffici a, Madrid, Amsterdam, Beijing e Milano, quest’ultima guidata dal country manager Nicola Liverani.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.