Main partner:

TV connesse, da IAS arriva la prima soluzione di ad verification

Disponibile al momento solo in USA, dove il mercato è più maturo, lo strumento consente di verificare che gli spot siano erogati nella loro interezza e su spazi non fraudolenti

di Rosa Guerrieri
07 giugno 2019
connected-tv

Mentre in tutto il mondo cresce la diffusione di TV connesse e si moltiplicano le soluzioni pubblicitarie che replicano sul piccolo schermo le logiche della pianificazione online, arrivano anche le prime tecnologie per l’ad verification dedicate.

A aprire gli argini è IAS, che ha appena presentato la prima soluzione che permette di verificare la corretta erogazione delle campagne su TV connesse. Lo strumento, direttamente integrato con gli editori video, controlla e convalida che gli spot siano erogati nella loro interezza e su spazi non fraudolenti.

Attualmente in fase pilota, la soluzione sarà integrata con otto editori video di punta degli Stati Uniti, tra cui CBS Interactive e NBCUniversal.

Al momento, la soluzione è disponibile solo in America, dove l’addressable tv è più matura con oltre 100 milioni di americani che guardano programmi su device di ultima generazione.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.