Main partner:

TV connesse, Adobe amplia la partnership con White Ops per inventory più sicure

La società scansionerà tutti gli spazi adv video disponibili sull’Advertising Cloud, per selezionare l’eventuale presenza di fenomeni fraudolenti

di Rosa Guerrieri
25 luglio 2018
connected-tv

Molte aziende penseranno che le TV connesse siano un canale non coinvolto dal fenomeno delle frodi pubblicitarie, ma in realtà non è così. Se è vero che tipicamente chi usa servizi su tv connesse deve autenticarsi o effettuare login per accedere ai contenuti, e dispositivi come smart tv e OTT sono naturalmente meno predisposti all’azione di bot, pure questo mezzo rimane tanto soggetto a fenomeni come spoofing e rappresentazioni ingannevoli delle inventory quanto gli ambienti desktop e mobile.

Per questo, Adobe Advertising Cloud ha ampliato la sua integrazione con White Ops all’individuazione dell’ad fraud sugli spazi pubblicitari delle Connected TV. Grazie all’accordo, tutte le inventory video disponibili su Adobe Advertising Cloud saranno scansionate da White Ops, per selezionare l’eventuale presenza di fenomeni fraudolenti.

Le aziende che utilizzano Adobe Advertising Cloud possono acquistare inventory OTT da servizi specializzati come Dish, Hulu e FuboTV, da un centinaio di network televisivi, e da partner di vendita come Freewheel, Telaria e SpotX.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette