Main partner:

DOOH, la GoTV di Telesia debutta nel Programmatic con una nuova soluzione

Nei mesi scorsi la società si è concentrata a sviluppare quanto necessario per divenire conforme alle DSP, ed è ora aperta a colloqui con piattaforme interessate. Intanto si estende l’accordo tra Class Pubblicità e Moving Up

di Alessandra La Rosa
27 novembre 2017
telesia

Una nuova soluzione data-driven arricchisce l’offerta DOOH di Telesia.

La media company digitale controllata da Class Editori approfitterà dell’occasione del prossimo IAB Forum per presentare WeCounter, una soluzione di people counting, specificatamente progettata per il mondo del DOOH e interamente sviluppata dalla divisione tecnologica della società, che rileva e trasmette in real-time il numero delle persone potenzialmente esposte allo spot al momento della sua diffusione e che consente di valorizzare ed acquistare anche i soli individui esposti al 100% della sua durata.

In questi ultimi mesi sono stati completati positivamente tutti i test della nuova piattaforma digitale di Telesia previsti per l’erogazione delle campagne con tecnologia VAST – un protocollo universale per l’erogazione di in-stream video che permette all’ad-server del cliente e/o del proprio centro media di usare un unico materiale per l’erogazione su più piattaforme video, dal web, al mobile e fino agli schermi della GoTV di Telesia degli aeroporti e delle metropolitane.

Per Telesia si tratta di un vero e proprio debutto della GoTV sul mercato programmatico, come dichiara la stessa società, contattata da Programmatic Italia: «Nel corso dei precedenti mesi e grazie al continuo confronto con le principali agenzie media operative sul Programmatic abbiamo perfezionato la nostra proposta seguendo le istanze che ci sono state avanzate dal mercato target. Quanto andremo a presentare allo IAB Forum costituisce un vero debutto della GoTV Telesia sul digital advertising in modalità data-driven».

In particolare, nei mesi scorsi la società si è concentrata a sviluppare quanto necessario per divenire conforme alle DSP. Oggi WeCounter è potenzialmente compatibile con qualsiasi piattaforma di terze parti per l’acquisto in modalità programmatic, a cominciare con quella full-stack di Adform, con la quale è già operativa. «Siamo disponibili ad approfondire con eventuali altre DSP che avessero intenzione di entrare nel mercato italiano del DOOH», aggiunge la società.

Ecco come funziona il nuovo strumento. WeCounter rileva la presenza minima di audience in prossimità degli schermi in cui è installato, contando le persone presenti durante la diffusione dello spot, rilevandone il tempo di esposizione e trasmettendo alla DSP il feedback dati in tempo reale e per ogni spot. In questo modo, la soluzione garantisce una misurazione ancora più puntuale e in tempo reale delle cosiddette Opportunity To See (OTS), ovvero della potenziale esposizione al messaggio da parte della stessa audience in movimento.

Il segmento della GoTV contatta circa 10 milioni di persone in movimento ogni giorno – spiega Telesia in una nota -. Si tratta di un target evoluto e attivo, di responsabili e di influenzatori di acquisto, alto spendente ed anticipatore di stili e tendenze, che in genere sfuggono alle pianificazioni televisive tradizionali e/o satellitari perché in movimento e fuori casa per gran parte della giornata lavorativa e del proprio tempo libero”.

Grazie anche a quest’ultima novità, l’inserzionista, pianificando la propria campagna su Telesia in modalità digitale, può raggiungere con il proprio spot quattro obiettivi in ottica di performance: un’emissione digitale certificata del proprio spot; una numerica dell’audience presente durante la trasmissione del proprio messaggio pubblicitario; la valorizzazione anche delle sole OTS fruite al 100% (end to end), beneficiando gratuitamente di tutte le altre visualizzazioni parziali, così come delle visualizzazioni, intere o parziali, riconducibili al pubblico presente ma non rilevato per via del wifi off del proprio smartphone; infine, un’unica gestione da remoto e dell’acquisto delle OTS sul circuito Telesia, all’interno di un normale media planning digitale.

L’approdo del Programmatic sull’offerta GoTV aggiunge un tassello in più alla collaborazione tra Class Pubblicità e Moving Up per la raccolta pubblicitaria in Programmatic sulle proprietà digitali del gruppo Classeditori. «L’accordo in essere tra Class Pubblicità, che è la nostra concessionaria in esclusiva, e Moving Up per il Programmatic sul web è stato esteso anche alla GoTV Telesia», precisa la società.

Telesia e Class Pubblicità parleranno di DOOH in occasione di un workshop allo IAB Forum il 29 novembre.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.