Main partner:

Teads lancia il primo programma di certificazione per i video outstream in Programmatic

L’azienda offrirà ad inserzionisti, agenzie e trading desk un training dettagliato e certificato allo scopo di fornire competenze di alto livello nella pianificazione e nell’acquisto dei video Outstream

di Cosimo Vestito
08 giugno 2016
bertrand-quesada-teads

Teads, ideatrice dei formati video pubblicitari outstream e primo video advertising marketplace al mondo, ha annunciato la creazione di un programma di certificazione e formazione che offrirà ai compratori media la possibilità di acquisire in maniera completa le conoscenze relative al mondo degli annunci video outstream, che oggi rappresenta una delle soluzioni pubblicitarie in rapido sviluppo. Secondo un recente sondaggio effettuato dalla stessa società, circa il 70% dei professionisti del settore è concorde nell’affermare che l’outstream crescerà in maniera massiccia nei prossimi due anni.

Teads ha ideato una soluzione di video advertising che viene posizionata direttamente all’interno del contenuto editoriale, per rispondere alla mancanza di inventory video di qualità e per creare pubblicità più creative e sostenibili per gli utenti. Infatti, diversamente dai pre-roll, la pubblicità outstream è in grado di raggiungere l’utente in contesti editoriali di qualità e con un approccio sempre user-friendly. Il mercato del video outstream unisce qualità e quantità, raggiungendo 1,2 miliardi di utenti unici.

Con il programma di accreditamento e certificazione per il video Outstream, Teads punterà sulla sua profonda esperienza e sulle vaste conoscenze relative all’ottimizzazione delle campagne. Tutto questo per assicurare che gli advertiser siano ben preparati a fronteggiare le richieste che devono essere prese in considerazione quando si pianificano e si acquistano i formati outstream.

Paul Richardson-Owen, SVP, Global Lead presso Dentsu Aegis, ha affermato: “L’outstream è rapidamente diventato parte integrante dell’ecosistema video. Tuttavia, come spesso accade, la crescita e l’utilizzo dei nuovi media è ancora molto distante dalla conoscenza diffusa delle best practice e, per questa ragione, non vedo l’ora di assistere all’impatto positivo che il programma di certificazione di Teads avrà sia sul processo di standardizzazione, sia su un aumento dell’efficienza”.

Tim Libby, SVP, Group Director di Starcom, ha dichiarato: “Negli ultimi anni il video outstream è diventato parte integrante del nostro media mix, ma l’industria è in una continua fase di transizione. Grazie a questa opportunità, il mio team sarà in grado di comprendere l’evoluzione, così da garantire ai nostri clienti un servizio di qualità. A questo proposito, il programma di certificazione di Teads porterà un chiaro valore al settore, agendo come un modulo educativo che ci permetterà di esplorare e conoscere un ambiente, quello dell’online video advertising, ancora piuttosto nuovo”.

Un attestato che certifica le competenze nel video outstream

Il programma effettivo consiste in una sessione di training di mezza giornata e si risolverà in un certificato che attesta le competenze acquisite in materia video outstream. Teads fornirà training dettagliati a centri media e trading desk per illustrare come l’Outstream si inserisce nel media mix complessivo, per leggere e valutare le metriche dell’Outstream rispetto a quelle degli altri formati video, per spiegare passo dopo passo come acquistare in programmatic il formato, attraverso la propria DSP. Infine, darà accesso alla propria serie di insight e case studies.

“L’Outstream è la categoria con il più rapido tasso di sviluppo nel video advertising,” afferma Joshua Lowcock, EVP, Digital U.S. di UM. “Anche se c’è ancora un grande bisogno di informazione e insight su come meglio ottimizzare le campagne Outstream, in modo da garantire che questo formato sia utilizzato nel modo più efficace possibile. Non vediamo l’ora di prendere parte a questo programma: siamo assolutamente certi che i nostri team trarranno beneficio dall’expertise di Teads nella pianificazione e nell’acquisto di video in questo formato”.

“Grazie alla rapida crescita dei video Outstream, il settore si trova ora in una posizione cruciale, che rende necessario comprendere le opportunità che questa soluzione premium e user-friendly permette di avere”, dice Bertrand Quesada, CEO di Teads, “In quanto ideatori del formato Outstream, vogliamo assumerci il compito di fornire risorse e strumenti formativi al settore della pubblicità, che aiutino a massimizzare il valore di questa soluzione e a supportare in maniera sostanziale la crescita dell’outstream nel settore del video advertising”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette