Main partner:

Jobs

SpotX investe in Vemba, la piattaforma per la distribuzione di contenuti video

SpotX è diventata finanziatrice di Vemba. La piattaforma video per editori premium, con sedi a New York, Los Angeles e Toronto, ha infatti comunicato di aver raccolto sei milioni di dollari in un giro di investimenti di tipologia A-1 a cui hanno presso parte, oltre alla società ad-tech guidata in Italia da Fabio Zoboli (leggi l’articolo sulla sua nomina), anche Time Warner Investments, Upfront Ventures e Bertelsmann Digital Media Investments. La somma sarà impiegata per espandere ulteriormente l’offerta della struttura.

Vemba ha sviluppato una soluzione tecnologica per la distribuzione video che permette agli editori di integrare contenuti di terze parti, con la relativa pubblicità, all’interno dei propri processi editoriali e dei flussi video esistenti.

In questo modo, sostiene la società, i produttori mantengono il controllo sui loro contenuti e gli editori possono offrire video sulle loro testate senza dover adattare player esterni o subire restrizioni pubblicitarie.

“Stiamo notando che i nostri editori partner hanno un crescente bisogno di soluzioni flessibili di distribuzione e monetizzazione che funzionino su diversi siti”, ha dichiarato Mike Shehan, Ceo di SpotX, “Combinando l’infrastruttura di distribuzione di Vemba con la nostra soluzione di ad serving forniremo alle compagnie media una visione integrata e olistica su contenuto, distribuzione, audience e vendite”.

SpotX lancia una soluzione di header bidding per la pubblicità video

SpotX ha rilasciato uno strumento di header bidding progettato specificamente per la pubblicità video.

La nuova suite di soluzioni, che si aggiunge ai servizi avanzati di ad serving, include un wrapper server-side che fornisce agli editori una gamma di funzioni per massimizzare il numero di fonti di domanda in competizione per l’inventory. Ad amministrare il prodotto sarà Tal Almany, veterano del settore, che entra in SpotX come Senior Director, Advanced Integrations dopo quasi cinque anni in OpenX.

“Sono entusiasta di entrare a far parte della società in occasione del lancio di un nuovo prodotto di header bidding. Il wrapper e la suite di integrazione diretta di SpotX forniscono ai media gli strumenti più avanzati che l’editoria video richiede per massimizzare il ritorno sugli investimenti e migliorare l’efficienza”, ha commentato Almany, che riporterà al Cro di SpotX, Sean Buckley, e avrà l’incarico di gestire i prodotti di header bidding e di supervisionarne sia l’ambito ingegneristico e tecnico sia di business.

Al momento, SpotX sta rendendo disponibile la soluzione di header bidding ad oltre dieci clienti, inclusi editori di grandi riviste, gruppi media nazionali e testate online premium.

La società ad-tech ha recentemente aperto una nuova sede in Italia, a Milano, che sarà diretta da Fabio Zoboli.