Main partner:

Jobs

SpotX firma la campagna Addressable TV del film “Non ci resta che il crimine”

SpotX, in collaborazione con Viacom Pubblicità & Brand Solutions, ha firmato la campagna su Addressable TV del nuovo film targato Rai Cinema Non ci resta che il Crimine, di Massimiliano Bruno con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli, prodotto da Italian International Film con Rai Cinema, uscito nelle sale il 10 gennaio, distribuito da 01 Distribution. Il titolo è stato il film più visto nel weekend 10 -13 gennaio, riporta la nota stampa.

La campagna su Addressable TV, della durata di due settimane, ha visto il coinvolgimento del centro media Media Insight, che ne ha curato la pianificazione, ed è stata distribuita da SpotX sui canali di Viacom Italia Paramount Channel, Spike e VH1 seguiti come raccolta da Viacom Pubblicità & Brand Solutions.

Il formato scelto per la comunicazione è stato il Lanner click-to-video (banner a forma di L che appare a lato dello schermo durante un programma televisivo) che ha permesso all’utente di interagire con l’adv sullo schermo del televisore premendo il tasto OK del telecomando per accedere direttamente al trailer del film. Il formato, infatti, consente di lasciare spazio al messaggio pubblicitario fornendo un’esperienza di visione dei contenuti televisivi inalterata e permettendo al contempo una pianificazione impattante ma non invadente, spiega la nota stampa. La campagna è stata inoltre pianificata con targetizzazione oraria dalle 19 alle 23 per colpire la target audience durante il prime time serale.

«01 Distribution è la prima realtà del mondo cinematografico che investe con SpotX sull’Addressable TV e siamo orgogliosi di essere stati scelti per l’implementazione della campagna di lancio del nuovo film Non ci resta che il crimine – dichiara Giuseppe Bronzino, Managing Director di SpotX Italia. – La nostra partnership continuativa con Viacom Pubblicità & Brand Solutions, iniziata a marzo 2018, è a testimonianza della qualità della soluzione e dell’impegno di SpotX nel proporre tecnologie all’avanguardia e dal grande impatto».

Paolo Romano, Direttore Generale VIMN Advertising & Brand Solutions, commenta: «Crediamo fortemente in questa modalità di comunicazione e nelle sue capacità. Grazie all’Addressable TV è possibile trasmettere messaggi pubblicitari specifici, andando a raggiungere la propria audience in maniera precisa e diretta nel momento di massima attenzione, attraverso creatività impattanti e ponendo l’utente al centro, senza essere invadente. Questa tecnologia unisce mondo TV e mondo digital e rappresenta un importante sguardo verso il futuro».

Nell’ultimo anno SpotX ha registrato un notevole aumento dei device unici connessi con sua la piattaforma di Addressable TV, conclude la nota.

Viacom punta su FreeWheel per la pubblicità tv: siglato accordo pluriennale

Viacom e Comcast hanno annunciato un nuovo accordo pluriennale che vedrà la media company ampliare l’utilizzo della piattaforma pubblicitaria FreeWheel dell’operatore telco.

Viacom, infatti, che prima adottava FreeWheel esclusivamente per la monetizzazione digital, userà ora i suoi strumenti anche per la gestione dei ricavi pubblicitari provenienti dall’inventario televisivo, sia video-on-demand che lineare che set-top box.

L’accordo sarà anche sul fronte dati, con Viacom che potrà utilizzare i dati anonimi di Comcast raccolti tramite set-top box per migliorare la targettizzazione delle audience su addressable TV. FreeWheel si integrerà con e rafforzerà la piattaforma dati Viacom Vantage della media company.

“Nell’ambito di questa nuova partnership – spiegano le società in una nota -, Viacom e Comcast collaboreranno per monetizzare gli spazi premium in una maniera più efficiente e targettizzata. Viacom utilizzerà la piattaforma operativa unica di FreeWheel per il premium video e le sue varie soluzioni come la Holistic Advertising Management per la monetizzazione su tutti gli schermi, la Unified Monetization Platform e le altre potenti tecnologie messe in campo da Comcast”.

«Crediamo in una visione condivisa di una roadmap di unificazione della tv e degli altri canali video premium che possa acelerare l’integrazione tra l’ampia reach e i contenuti di qualità della televisione con capacità avanzate di targeting cross-piattaforma, misurazione e ottimizzazione», ha commentato David Clark, EVP and General Manager di FreeWheel.

«Le aziende richiedono sempre più la possibilità di raggiungere il giusto consumatore nel momento ideale in un ambiente di qualità e sicuro, e questo accordo promuove ulteriormente la nostra capacità di offrire più valore ai nostri partner e accelerare il futuro della pubblicità televisiva», aggiunge Kern Schireson, Executive Vice President, Chief Data Officer di Viacom.

In Italia Viacom ha un ricco portafoglio di canali, che vanno da Paramount Channel a VH1, da MTV a Comedy Central e Nickelodeon, dal canale maschile Spike al brand kids Super!.

Viacom e American Express: accordo sui dati per la pubblicità tv

Viacom e American Express hanno annunciato oggi, nel primo Datafront organizzato e ospitato dalla compagnia media, un accordo esclusivo sulla pubblicità tv personalizzata che combinerà le forti competenze di American Express sui dati con Viacom Vantage, il motore per il targeting e le previsioni leader nell’industria. Il nuovo prodotto, chiamato Vantage Intent, powered by AmEx, fornirà ai marketer accurati insight sulle intenzioni di acquisto del consumatore offrendo, allo stesso tempo, opportunità di scala attraverso la televisione, il digitale e il social; la soluzione sarà disponibile per l’Upfront 2016.

“L’analisi a circuito chiuso di American Express, unica nel suo genere, darà a Vantage Intent, powered by AmEx la capacità di fare qualcosa senza precedenti: prevedere l’intento commerciale prima che si sia formato e raggiungere le persone nel momento giusto”, ha detto Kern Schireson, EVP Data Strategy e Consumer Intelligence. “Con questa intesa, Viacom porta avanti nuovamente la sua guida competitiva mentre forniamo agli inserzionisti accesso ad efficaci insight predittivi che hanno impatto straordinario in termini di scala attraverso tutti gli schermi sui marchi Viacom”.

Il prodotto si esprime in analisi proprietarie all’avanguardia e nella modellazione da parte di entrambe le compagnie. Utilizzando modelli avanzati, American Express analizzerà gran parte delle transazioni, dal valore di un miliardo di dollari, avvenute sulla sua rete a circuito chiuso, sulla base di dati aggregati e anonimizzati. I data scientist delle compagnie svilupperanno poi insight predittivi sulle preferenze di acquisto e sulle abitudini di un gruppo desiderato di consumatori. American Express condivide previsioni e modelli anonimizzati, non dati personali, per assicurarsi che la privacy dei suoi membri sia protetta.

Da questi insight, Viacom e American Express creeranno per gli inserzionisti segmenti avanzati di audience che ottimizzano i collocamenti pubblicitari al fine di raggiungere il pubblico sui canali Viacom, utilizzando il suo motore di targeting proprietario, questo ha la capacità di anticipare l’intento del consumatore prima che si esprima. “Per anni, gli insight dai dati a circuito chiuso di American Express sono stati la base per personalizzare programmi di marketing interni e di terze parti che connettono i nostri esercenti con milioni di membri nel mondo”, ha detto Manish Gupta, EVP Global Information Management & Data Products di American Express. “Ora, con Viacom, forniremo agli inserzionisti insight simili per raggiungere segmenti oltre la base di clienti di American Express. In un tempo in cui i marketer stanno cercando di raggiungere gli utenti oltre l’età e il sesso, i nostri analytics li aiuteranno raggiungere la giusta audience col giusto messaggio”.