Main partner:

Jobs

Rubicon Project amplia l’offerta di formati: arriva il Vertical OutStream

Rubicon Project amplia la famiglia OutStream con un nuovo formato: il Vertical OutStream.

La nuova soluzione consente di inserire in maniera dinamica messaggi pubblicitari verticali all’interno dei contenuti editoriali dei siti mobile, sfruttando l’intero schermo dello smartphone quando attualmente i formati pubblicitari mobile ne utilizzano in media solo il 30%.

Il Vertical OutStream comporta una serie di benefici sia per le aziende che per gli editori. Nel primo caso, consente di erogare messaggi pubblicitarie 100% viewable, che assecondano l’esperienza mobile senza bisogno per gli utenti di girare lo smartphone per vedere il video al meglio. Inoltre, a fronte di una fee, i brand possono trasformare i loro già esistenti video orizzontali a verticali grazie a servizi come Upright Media.

rubicon-project-vertical-outstream

Per quanto riguarda gli editori, invece, il formato risolve il problema di dover creare e monetizzare inventory video, direttamente embeddando spot in maniera nativa all’interno del contenuto editoriale. Per erogare video verticali, ai publisher basterà un unico tag e un unico player, da embeddare nei propri siti mobile. Il formato è “friendly”, specifica la società in un blog post, e garantisce al pubblico un’esperienza rispettosa. Le impostazioni audio sono decise dagli stessi utenti.

Il nuovo formato Vertical OutStream è acquistabile tramite Rubicon Project sia in Privete Marketplace che in modalità Open.

Unruly lancia il suo formato video verticale per mobile

Dopo l’esperienza di Teads e quella di Virool insieme a Rubicon Project, un’altra piattaforma annuncia il lancio di un formato pubblicitario video verticale per mobile.

Si tratta di Unruly. La società ha annunciato ufficialmente la messa a disposizione della soluzione adv, grazie a un accordo ad hoc con l’editore News Corp, che per primo ospiterà il formato vertical sulle sue testate The Sun e New York Post, e con Moat, che invece fornirà servizi di misurazione.

Le campagne video verticali saranno compatibili con device iOS e Android e rispetteranno i criteri del Media Ratings Council per la viewability.

Unruly ha anche annunciato il lancio di “Vertical Video Collective“, un network di creatori di contenuti mobile-first focalizzato sulla produzione di video verticali.

«Il panorama sta cambiando rapidamente e il nostro formato verticale aiuterà le aziende a connettersi in maniera più autentica, intima ed efficace con le audience mobile», ha commentato il co-CEO e co-Founder di Unruly Sarah Wood.