Main partner:

Jobs

lastminute.com group sempre più data-driven con il nuovo strumento Travel Insight

lastminute.com group amplia la sua offerta di strumenti tecnologici data-driven con Travel Insight, il suo nuovo strumento di consumer insight.

Il tool, gestito da The Travel People, il dipartimento media del Gruppo lanciato poco più di un anno fa, si propone di offrire alle aziende del mondo travel e non solo l’opportunità di raggiungere i clienti mediante sondaggi presentati sotto forma di annunci. Questi sondaggi saranno poi utili ai brand per raccogliere informazioni sui propri consumatori e ottimizzare di conseguenza le proprie strategie di marketing.

Travel Insights utilizzerà dati di prima parte raccolti dal Gruppo e dati di terze parti per raggiungere queste audience profilate, sia dentro che fuori le property di lastminute.com group. I sondaggi verranno proposti su formati standard IAB, impattanti ma non invasivi.

Lo sviluppo del prodotto segue l’acquisizione da parte del gruppo della rete di social network per viaggiatori WAYN, che utilizzava una tecnologia simile per raccogliere oltre 25 milioni di idee generate dagli utenti e potenziare la sua offerta di contenuti. Per The Travel People si tratta di una naturale evoluzione dell’offerta, che ancora una volta si fa forte del grande bacino di dati a disposizione del gruppo. «Dal lancio di The Travel People la scorsa estate abbiamo lavorato sodo per aggiungere nuove funzionalità in grado di supportare una serie di attività per i nostri clienti – commenta Alessandra Di Lorenzo, Chief Commercial Officer – Media and Partnerships di lastminute.com group -. Con 43 milioni di utenti in tutta Europa, possiamo avvalerci di informazioni approfondite sui consumatori, così abbiamo pensato di aiutare i nostri partner a usufruire dei dati da noi raccolti per conoscere meglio i loro clienti».

Il servizio Travel Insight è completamente personalizzabile in base alle esigenze dell’utente. Una squadra di data analyst provvederà poi a interpretare i dati aggregati e a fornire ai clienti informazioni pienamente fruibili. Lo strumento ha un modello di remunerazione a performance, e per incrementare il numero di sondaggi completati prevede anche un piano di incentivazione basato su travel voucher.

«Con l’integrazione della nostra tecnologia di annunci – aggiunge Di Lorenzo – possiamo scalare il prodotto in modo rapido ed efficace dal punto di vista dei costi, mentre grazie al nostro trading desk interno possiamo ampliare la portata dei sondaggi all’intero web. È una grande soddisfazione poter portare questo prodotto così innovativo sul mercato e trasformare il modo in cui si conducono le ricerche».

Tra i primi utilizzatori di Travel Insight nel Regno Unito c’è stato Travel Portland, l’agenzia per la promozione del turismo della città di Portland (Oregon), che sta utilizzando i sondaggi per ottenere informazioni demografiche più dettagliate sui potenziali viaggiatori provenienti dal Regno Unito, nonché per rendere più efficace la sua strategia futura, con l’obiettivo di incrementare i 2,5 milioni di visitatori britannici che la città ha accolto nel 2016.