Main partner:

Jobs

Andrew Buckman è il nuovo Managing Director EMEA di Sublime Skinz

Sublime Skinz ha nominato Andrew Buckman nuovo Managing Director per la regione Emea.

Buckman proviene da OpenX, dove è stato responsabile della diffusione dell’adozione della piattaforma pubblicitaria in Europa, Medio Oriente e Africa. La sua lunga esperienza nell’industria della tecnologia pubblicitaria include ruoli di alto profilo in Tradedoubler, in cui ha accresciuto la scala, la redditività e la reputazione della società, e in Yahoo!, dove ha guidato diversi progetti di grande importanza.

“In un momento di crescita significativa nella regione, Sublime Skinz aveva bisogno di un managing director con una conoscenza approfondita dell’ecosistema della pubblicità digitale e con l’abilità di creare collaborazione strategiche e promuovere l’adozione di nuove tecnologie”, ha spiegato Marc Rouanet, Presidente di Sublime Skinz, “Siamo stati in contatto con Andrew per molto tempo e grazie alla sua vasta conoscenza dell’industria è il migliore per questo ruolo. Siamo lieti di accoglierlo nella nostra squadra”.

“Sublime Skinz assume un approccio nuovo alla comunicazione digitale, erogando formati che destano l’attenzione del pubblico senza intromettersi nella loro esperienza”, ha dichiarato Buckman, “Sono emozionato all’idea di unirmi alla società e immergermi in questo ethos innovativo. Non vedo l’ora di consolidare il successo di Sublime Skinz e guidare i suoi futuri sviluppo nel mercato EMEA”.

Continua a crescere l’organico di Sublime Skinz, un’espansione che, secondo quanto reso noto dalla società, risponde alla domanda in aumento da parte dei clienti. Il fornitore di formati pubblicitari skin ha recentemente lanciato nuovi prodotti progettati per soddisfare i diversi bisogni degli inserzionisti.

Infinity sceglie Webranking per le pianificazioni online data-driven in modalità programmatica

Infinity, il portale di video on demand di casa Mediaset che mette a disposizione dei propri utenti un catalogo di oltre 5000 titoli fra film, serie tv e spettacoli visibili su qualsiasi device, ha scelto Webranking per il media planning online data-driven delle proprie campagne di comunicazione.

Nereo_Sciutto_Webranking
Nereo Sciutto

L’agency guidata da Nereo Sciutto, che in questo caso veste i panni del trading desk indipendente, ha messo a punto una pianificazione dinamica in modalità programmatica volta al raggiungimento del media mix più performante per conseguire gli obiettivi di business. L’approccio data driven adottato da Webranking ribalta il modo di pianificare tradizionale e permette a Infinity di profilare il suo utente, raccogliendo informazioni nell’arco di tutta la customer journey.

Il risultato finale è una comunicazione one-to-one più efficace che consente di aumentare il ROAS di ogni singolo canale e abbassare il CPA complessivo.

«La scelta di appoggiarsi a Webranking è frutto della necessità d’impostare campagne in logica sales driver attraverso una pianificazione 100% real time basata esclusivamente su piattaforme di trading desk», afferma Marco Binda, responsabile digital marketing di Infinity. «L’evoluta piattaforma OTT richiedeva inoltre una fortissima skill tecnica per l’implementazione certificata dei tool di misurazione indispensabili per ideare rapide strategie di marketing. In Infinity siamo consapevoli che i risultati ad oggi ottenuti siano il frutto di una coraggiosa scelta di Mediaset nell’esplorare una nuova frontiera della fruizione video online, ma anche dell’ideazione di un’attenta offerta commerciale che parte dall’analisi del comportamento dei nostri clienti e sia in linea con le più severe regole del web. Senza un partner come Webranking, difficilmente avremmo potuto raggiungere l’attuale traguardo».

Per raggiungere risultati ottimali, Webranking ha collaborato con diversi tool e piattaforme come: Adform, Rocketfuel, Criteo, Mythings, Tradedoubler, Google, Facebook, Twitter.

La stessa filosofia di pianificazione è stata adottata anche in occasione del recente lancio di Bob Torrent, la prima web serie prodotta da Infinity con la regia di Maccio Capatonda. L’obiettivo, anche in questo caso, era quello di riuscire a raggiungere un pubblico in target con la serie che potesse appassionarsi e apprezzarne i contenuti, ottimizzando l’efficienza delle campagne e minimizzando la dispersione verso utenti non interessati.

Con questo tipo di pianificazione legata alle performance, Webranking evolve le sue competenze nel panorama digitale offrendo un servizio personalizzato per ogni cliente, che permette di incrementare la brand awareness, generare lead qualificate e aumentare le conversioni.

Tradedoubler acquisisce Adnologies e si potenzia nella pubblicità data-driven

Tradedoubler, leader internazionale nel marketing digitale performance-based, ha annunciato l’acquisizione di Adnologies, azienda tedesca con sede a Amburgo e specializzata nella pubblicità data-driven. Grazie a questa operazione, Tradedoubler potrà accedere a tecnologie che ampliano e completano la sua offerta nell’ambito dell’ad-tech, in linea con la nuova strategia annunciata lo scorso novembre.

Adnologies ha una quindicina di dipendenti e ha realizzato nel 2014 ricavi per circa 2,2 milioni di euro, grazie a prodotti e tecnologie che coprono la catena del valore nell’ambito della pubblicità data-driven: un ad server, una piattaforma demand-side (DSP), una piattaforma di gestione dei dati (DMP), un servizio di data exchange (DX), una piattaforma supply-side (SSP), un display dinamico e un tool per la creazione di contenuti video.

matthias-stadelmeyer-tradedoublerMatthias Stadelmeyer, CEO di Tradedoubler, ha così commentato l’operazione: “Sono felice di annunciare l’acquisizione di Adnologies, azienda che ha un portafoglio prodotti perfettamente complementare al nostro. E’ un passaggio fondamentale per lo sviluppo della strategia che abbiamo recentemente annunciato, e che ci consentirà di diventare il leader per la capacità di far conseguire risultati sempre più brillanti ai nostri clienti, attraverso traffico, tecnologia e competenza“.

L’acquisizione fa seguito a un trimestre denso di impegni per Tradedoubler, con il lancio di Adapt, il nuovo tool di business intelligence che consente ai digital marketer di accedere rapidamente ai dati basati su KPI di cui hanno bisogno per prendere decisioni vincenti.

Parklane Capital, azienda di consulenza internazionale nel campo delle fusioni e delle acquisizioni, basata ad Amburgo, ha supportato Tradedoubler nel corso dell’acquisizione di Adnologies, i cui dettagli economici non sono stati resi noti.

Tradedoubler, in arrivo un tool per i professionisti del marketing digitale

Marketing troppo complesso e frammentato da gestire? La soluzione a questo problema arriva da Tradedoubler. L’azienda svedese ha annunciato l’imminente lancio di ADAPT, uno strumento di business intelligence che consente ai professionisti del marketing digitale di accedere rapidamente ai Key Performance Indicator (KPI) di cui hanno bisogno per prendere decisioni migliori.

Secondo quanto illustrato da Tradedoubler, ADAPT fornisce informazioni in tempo reale sui risultati dei programmi di marketing, grazie a un pannello di controllo personalizzato che visualizza i dati complessi e permette agli utenti di fare un’analisi e ottimizzare i risultati.

Il software ADAPT non è però l’unica novità che Tradedoubler si appresta a lanciare sul mercato. Questa soluzione fa infatti parte di un più ampio piano strategico con cui la società ambisce a diventare leader nella produzione di informazioni smart a supporto del business grazie a una serie di miglioramenti tecnologici oltre che nell’ottimizzazione del traffico online.

Ecco le parole del ceo Matthias Stadelmeyer: «I test dimostrano che l’eccesso di informazioni ci induce a prendere le decisioni sbagliate o – peggio ancora – ci impedisce di prendere una decisione. Oggi, non ci sono limiti per i dati a disposizione delle aziende, ma il segreto sta nell’identificare immediatamente quelli più  importanti, e reagire in tempo reale. Abbiamo creato ADAPT per risolvere questo problema perché fornisce solo le informazioni rilevanti per il marketing e le vendite, dove e quando sono necessarie».

Come ha spiegato Matthias Stadelmeyer, la piattaforma tecnologica Tradedoubler sarà presto integrata con fonti di traffico di elevata qualità. Ciò consentirà ai clienti dell’azienda d’identificare con più facilità opportunità d’investimento da perseguire nell’area del marketing digitale, derivanti da una maggiore comprensione dell’audience.

«La nostra nuova tecnologia, più performante rispetto al passato, ci consentirà  di raccogliere una maggiore quantità  di dati sul comportamento degli utenti e di conseguenza una migliore comprensione del target, che si tradurrà  a sua volta in risultati migliori per i nostri clienti. – ha aggiunto Stadelmeyer . E’ solo il primo passo di un percorso che culminerà nell’ottimizzazione del target dei consumatori – basata sui dati di analisi – attraverso più piattaforme digitali».

La strategia di Tradedoubler prevede anche l’assunzione di nuove risorse specialistiche (l’azienda sta assumendo un primo gruppo di 25 sviluppatori), chiamati a lavorare sul progetto.

Le più lette