Main partner:

Jobs

Nomine ai vertici di Teads: Todd Tran, già a capo del Programmatic, diventa CSO

Giro di nomine ai vertici di Teads.

Jim Daily, ex presidente USA e Canada della società ad tech è stato promosso al ruolo di presidente globale. Il manager è in forze a Teads dal 2013, ed ha contribuito al successo dell’operatore nel mercato nordamericano, chiudendo contratti con oltre il 70% degli editori top 100 comScore, comprese partnership strategiche con publisher del calibro di Time Inc., Forbes e Business Insider. In qualità di presidente globale, Daily continuerà a dirigere le operazioni per Teads U.S., ma guiderà le strategie e relazioni di offerta e domanda dell’azienda anche a livello globale.

«Negli ultimi quattro anni, abbiamo potuto osservare una eccezionale crescita, non solo in Nord America ma in tutto il mondo. Detto questo, abbiamo a malapena grattato la superficie. Come ideatori e leader del mercato del video advertising outstream, continueremo a spingere l’industria verso un ecosistema realmente viewable e user-friendly, e continueremo ad essere forti sostenitori di tutti i publisher premium nel mondo. L’outstream è ormai diventato mainstream e sarà presto il formato video dominante di tutta la industry», coomenta Daily.

Jim_Daily-teads
Jim Daily

Todd Tran nuovo CSO di Teads

Avanzamento di carriera anche per Todd Tran, attualmente global SVP Programmatic e Mobile, ed ora promosso a Chief Strategy Officer. Nel nuovo ruolo, il manager continuerà a guidare il braccio programmatico di Teads, aggiungendo alle sue responsabilità anche lo sviluppo di nuove iniziative strategiche e della data strategy. Tran è entrato in Teads nel 2015, svolgendo un ruolo chiave nella trasformazione della società in un’azienda mobile-first – facendo crescere le revenue provenienti da mobile dal 15% ad oltre il 50% -, e programmatic-first – lanciando l’offerta in programmatic e portandola a rappresentare circa la metà del business totale in 18 mesi.

«Vedere che le revenue in programmatic oggi rappresentano circa la metà del nostro business è un grande risultato per Teads. Quando sono arrivato due anni fa, il livello di inventory e delivery su mobile e programmatic era minimo, ma è stato sorprendente osservare quanto sia andata lontano la Company e assistere a questa trasformazione positiva, in un arco di tempo così ridotto. Teads ha dimostrato di poter garantire la massima qualità in programmatic, proprio quando l’industry si ritrova intrappolata in una rete di inventory di bassa qualità, di frodi online e di scarsa viewability. Non vedo l’ora di poter contribuire alla spinta della Data Strategy di Teads, che, insieme alle nuove iniziative strategiche, ci aiuteranno a rendere ancor più scalabili le inventory premium di video outstream via programmatic», dichiara Tran.

Qualche mese fa, Teads è stata acquisita dalla multinazionale olandese di telecomunicazioni Altice, fondata e ancora oggi controllata dall’imprenditore franco-israeliano Patrick Drahi, per 285 milioni di euro (leggi la notizia). Tra i compiti di Tran, ci sarà anche il coordinamento di tutti i progetti futuri con Altice

«Siamo sempre stati impegnati nella creazione di un ambiente con opportunità di crescita senza limiti e queste due promozioni sono il perfetto esempio di ciò che è possibile raggiungere dentro Teads – aggiunge Bertrand Quesada, CEO di Teads -. Sono estremamente orgoglioso di Jim e Todd e del loro grande contributo per Teads, mi congratulo con loro per le recenti promozioni, entrambe assolutamente meritate».

Todd Tran, Teads: «La sfida principale per il Programmatic? Rendersi “semplice” per i non addetti ai lavori»

Ottime presentazioni, e un panel degno di rispetto. Il parere di Todd Tran, SVP Global Mobile & Programmatic Teads, sullo IAB Seminar del 13 ottobre, dedicato al Programmatic Advertising, è senza dubbio positivo.

Abbiamo intervistato il manager a margine del suo speech dedicato al Programmatic Video, un settore in rapida crescita in Italia, su cui Teads è uno dei player di punta. «Nel panorama della pubblicità digitale Teads propone soluzioni di video adv per quei publisher che non possiedono una inventory video – ci ha spiegato -, grazie a formati che si integrano all’interno dei contenuti dell’editore. Il tutto rispettando l’esperienza degli utenti. Soluzioni, insomma, che funzionano sia per i buyer, che per i publisher e i consumatori».

Secondo il SVP Global Mobile & Programmatic di Teads, la pubblicità automatizzata ha in sè enormi potenzialità: «In primo luogo offre ai buyer la possibilità di scegliere l’inventory che è davvero più efficace per i loro obiettivi, targettizzando la propria audience di riferimento in modo estremamente preciso. E poi, ovviamente, l’automatizzazione dei processi rende tutto molto più efficiente».

Ma naturalmente, ci sono anche delle sfide insite nel Programmatic. «La sfida principale per la pubblicità automatizzata è il fattore “education”. Purtroppo quello dell’automatizzazione della pubblicità è un campo che non è facile da comprendere per chi non opera in esso in prima persona. Basta pensare alla sola terminologia: DSP, SSP, DMP… tutte parole che sono “nuove” e non sono semplici da assimilare per chi è abituato a un altro modo di concepire la pubblicità online. Insomma, è un sistema caotico, e purtroppo non facciamo abbastanza per semplificarlo. Ma in un certo senso – ha concluso Tran -, tutti i nuovi fenomeni sono in qualche modo caotici, e iniziative come questa dello IAB Seminar, create con l’intento di informare e stimolare la conoscenza e il dibattito sul Programmatic, contribuiscono a rendere la gente meno “spaventata” dal fenomeno».

Il Programmatic Video al centro del seminario di Teads a dmexco 2015

Teads, azienda leader mondiale nel mercato del video advetising outstream, annuncia che anche quest’anno sarà tra i protagonisti del dmexco 2015, che si terrà il 16 e 17 settembre a Colonia, Germania.

Ma a parte uno stand posizionato nella Hall 7 (Stand C021/D020), presidiato da esperti del video advertising, Teads sarà anche protagonista di un altro importante momento. L’SVP di Teads per il Programmatic e il Mobile, Todd Tran, terrà un seminario dal titolo: “Programmatic Video: 10 cose che non hai mai osato chiedere”. L’appuntamento, in programma per il 16 di settembre avrà come obiettivo quello di chiarire come il programmatic advertising possa essere premium e brand safe, mentre trasforma le opportunità di business in revenue incrementali.

«E’ stato un anno pieno di successi per Teads e siamo davvero entusiasti di tornare al dmexco di Colonia anche questo settembre. Siamo felici, inoltre, di invitarvi tutti a visitare il nostro stand per scoprire gli ultimi sviluppi delle nostre innovative soluzioni di video advertising, della nostra straordinaria tecnologia e delle nostre ricerche di settore», ha dichiarato Michele Marzan, ceo di Teads Italia, in merito alla partecipazione all’arena internazionale più prestigiosa per il settore del Digital Business.

[Leggi di più su Engage.it]

Teads potenzia il team programmatic e mobile con l’arrivo di Todd Tran

Un nuovo importante ingresso va a potenziare il team programmatic e mobile di Teads.

Si tratta di Todd Tran, che fa il suo ingresso nella società in chiave di Global SVP del programmatic e del mobile. Il manager, ex managing director International Platform Business di Millennial Media, avrà come obiettivo principale quello di sostenere e accelerare la crescita della Supply Side Platform di Teads e le offerte di exchange e mobile, aiutando gli editori a creare nuove inventory per il video advertising.

Con questa new entry Teads conferma la sua attenzione nei confronti di mobile e programmatic, nell’ottica di proporsi come fornitore ad aziende ed editori di soluzioni pubblicitarie a 360º in ambito video. Secondo uno studio di eMarketer, il mobile advertising globale raggiungerà 100 miliardi di dollari in tutto il mondo nel 2015, cioè il 51% di tutta la spesa nel digital advertising, e, come evidenzia invece lo IAB Internet Advertising Revenue Report 2014, il numero dei brand che lanciano campagne video è in aumento, e tra di esse molte vengono declinate su mobile, un mercato che vale oltre 197 milioni di dollari. Ed anche il Programmatic è in netta crescita: secondo un report di eMarketer dello scorso anno, advertiser e publisher hanno speso 700 milioni di dollari sul video in programmatic, solo in Inghilterra. Cifra che triplicherà entro la fine del 2015.

«Il programmatic è un segmento davvero importante per il futuro del video advertising ma i brand hanno bisogno di rassicurazioni riguardo alla sicurezza della visibilità e del posizionamento del loro contenuto pubblicitario – commenta Todd Tran, Global SVP del programmatic e del mobile in Teads -. Non vedo di supportare con il massimo della mia energia Teads, una realtà e un progetto davvero intrigante ed esaltamten per l’intera industry»

Todd riporterà a Christophe Parcot, coo del gruppo che risiede negli uffici di Londra di Teads, che dichiara: «Il mobile sta rapidamente guadagnando terreno rispetto alla TV in termini di fruizione dei media da parte dei consumer. La nomina di Todd evidenzia l’impegno di Teads nel dare ai propri clienti la migliore esperienza di video pubblicità in mobile e in programmatic. Con l’esperienza e le qualità di Todd, continueremo a guidare l’innovazione nell’industria del video advertising».

Le più lette