Main partner:

Jobs

Time Inc. acquisisce Adelphic e punta a sviluppare una propria DSP people-based

Time Inc. punta sull’ad tech. Il gruppo editoriale ha annunciato con una nota ufficiale l’acquisizione della piattaforma pubblicitaria mobile Adelphic, con l’intenzione di costruire una “DSP people-based”.

Circa un anno fa, Time Inc. aveva acquisito Viant, altro player di advertising tecnologico (con una DSP e una DMP integrate) specializzato sul targeting people-based. E il futuro della DSP Adelphic sarà proprio in una sua integrazione all’interno dell’offerta di questa società. Le sue soluzioni self-service per la pianificazione e l’erogazione delle campagne “andranno a rafforzare l’offerta di dati e analytics people-based di Viant“, recita la nota ufficiale.

“Le capacità di Adelphic – prosegue la nota -, insieme alla base di utenti registrati di prima parte di Time Inc. e di Viant, offriranno agli inserzionisti e alle loro agenzie la prima DSP basata sulle persone capace di raggiungere oltre 1 miliardo di consumatori nel mondo”.

Nello specifico, Viant attualmente consente agli inserzionisti di caricare i loro dati su un cloud e di trovare le giuste combinazioni con il portafoglio di Time Inc., che include siti premium come Sports Illustrated, People e Fortune. L’aggiunta di Adelphic consentirà di elevare il potenziale di questi dati di tipo deterministico al livello di acquisto media. Il tutto con le garanzie che il marketing basato sulle persone, normalmente appannaggio di colossi come Facebook e Google, può offrire in termini di efficacia di targeting cross-canale.

La chiusura dell’operazione è prevista entro il primo trimestre dell’anno. I suoi termini economici non sono stati resi noti.

Teads amplia la partnership con Time. Focus su Mobile e Programmatic

Teads amplia la sua partnership con Time Inc., grazie a cui i formati video outstream della società saranno diffusi attraverso il network della casa editrice, che comprende tra gli altri People, Sports Illustrated, Time, InStyle, Real Simple, Food & Wine e Fortune.

L’accordo, con valenza pluriennale, amplia l’inventory video di Time che mira ad aumentare le proprie entrate pubblicitarie da questo formato sia su mobile sia su desktop. Teads aiuterà l’editore a offrire nuove soluzioni di video advertising al proprio portfolio di marchi che raggiunge più di 150 milioni di visitatori unici mensili.

“Time Inc. è stato uno dei primi utilizzatori della piattaforma Teads – dichiara Jim Daily, Presidente di Teads Usa. – Siamo entusiasti di ampliare la nostra partnership, focalizzata sulla crescita del loro inventario di video attraverso i canali mobile e programmatic”.

Time ha un nuovo Vice President, Global Data Commercialization: è Judith Hammerman

Time Inc. ha nominato Judith Hammerman a Vice President, Global Data Commercialization; riporterà a Brad Elders, President, Digital Sales dell’azienda.

In questo nuovo ruolo, Hammerman unificherà i marchi e i business della compagnia con l’obiettivo di incrementare la monetizzazione dei dati commerciali e fornire agli inserzionisti soluzioni sulle varie piattaforme.

Recentemente è stata Vice President, National Sales di Connexity, dove è stata responsabile dell’integrazione di tre acquisizioni e di una significativa crescita di fatturato. Hammerman ha anche svolto incarichi esecutivi in ambito video e branded content in Aol. In Time Inc. aveva già ricoperto diversi ruoli vendita per conto di Fortune, CNN Money e delle proprietà femminili del gruppo editoriale.

Time Inc. si potenzia sul fronte Programmatic: acquisita l’ad-tech company Viant

MySpace ha un nuovo proprietario.

Si tratta di Time Inc. che, in occasione della comunicazione della propria trimestrale (in cui peraltro il Programmatic è risultato essere uno dei driver di crescita principali delle revenue, insieme a video e mobile), ha annunciato di avere acquisito la piattaforma di marketing tecnologico Viant, proprietaria peraltro di una serie di property tra cui appunto il celebre social network, ormai tramontato.

L’operazione, i cui termini economici non sono stati resi noti, consentirà a Time di potenziarsi sul fronte ad tech, combinando i propri contenuti premium, i dati degli utenti e l’inventory pubblicitaria con i first party data e le competenze in ambito programmatic di Viant.

In sostanza, porterebbe l’editore a sfruttare ancora meglio spazi e dati, offrendo ai propri inserzionisti migliori capacità di targeting e misurazione.

 

 

Le più lette