Main partner:

Jobs

Sharethrough, oltre un miliardo le impression vendute direttamente sulla SSP native

Le impressioni pubblicitarie native vendute in maniera diretta su Sharethrough for Publishers (SFP) sono oltre un miliardo al mese. Lo rende noto la stessa Sharethrough in una nota. Il dato segna una crescita quadrupla per quanto riguardo questo genere di transazioni negli ultimi diciotto mesi.

L’Italia concorre per circa il 5% a questi volumi dichiarati grazie alle attività di Triboo Media, Edimotive, Speed e Prime Real Time: «Ci aspettiamo volumi ancor più significativi nel corso di questo anno, considerando che altri importanti editori stanno salendo a bordo: una spinta importante e strategica arriva infatti dai quartier generali internazionali che adottano Sharethrough a cascata in tutte le sedi locali. Nel nostro Paese, Sharethrough svetta soprattutto grazie all’intenso uso dei Private Deal: siamo il mercato più evoluto e avanzato in merito all’utilizzo della SSP», ha aggiunto Cristina Pianura, Managing Director per l’Italia di Prime Real Time, fornitore esclusivo nel nostro Paese dei servizi della piattaforma native.

Inoltre, fa sapere la società, nel 2017 sono stati più di sessanta gli editori tra Stati Uniti, Giappone, Canada ed Europa che hanno venduto oltre un milione di impressioni pubblicitarie native per via diretta.

Globalmente, SFP è utilizzato da oltre 1200 editori a livello globale, come Forbes, Rolling Stone e Sky Media, che rendono disponibile il loro inventario nativo in-feed a migliaia di marchi e decine di DSP che acquistano spazi attraverso Sharethourgh Exchange, che ora mensilmente transa 10 miliardi di impressioni.

Sharethrough integra le sue soluzioni con l’Advertising Cloud di Adobe

Sharethrough ha integrato le sue soluzioni con la Advertising Cloud di Adobe.

La connessione tra le due tecnologie permetterà agli oltre 1.000 marketer che utilizzano la demand-side platform integrata nella piattaforma cloud della società informatica di raggiungere gli utenti con video native in-feed e posizionamenti display su 1.200 siti e applicazioni presenti su Sharethrough Exchange. L’integrazione si basa sullo standard OpenRTB 2.3 di IAB, che regola le transazioni in tempo reale di pubblicità contestuale.

Lanciata a marzo, Adobe Advertising Cloud combina le caratteristiche di Adobe Media Optimizer e TubeMogul, la piattaforma di Programmatic video acquisita a novembre dello scorso anno, per semplificare l’erogazione di pubblicità video, display, search e tv su diversi canali e schermi.

In Italia, il rivenditore esclusivo dei formati nativi di Sharethrough è Prime Real Time, la piattaforma di real-time bidding controllata da Triboo Media.

Le più lette