Main partner:

Jobs

Quantcast Choice, la CMP si aggiorna per adeguarsi ai nuovi standard europei sulla privacy

Quantcast, società internazionale di audience intelligence, ha annunciato che dal 4 maggio, sarà disponibile una nuova versione di Quantcast Choice, la popolare tecnologia utilizzata da moltissimi siti e inserzionisti pubblicitari per la gestione del consenso degli utenti all’utilizzo dei dati.

La nuova versione verrà resa disponibile gratuitamente sia per i nuovi clienti che per quelli attuali, per supportare l’utilizzo della versione aggiornata del Transparency and Consent Framework di IAB Europe, ossia la nuova versione (TCF v2.0) del protocollo elaborato dallo IAB per permettere ai siti di gestire i dati degli utenti in osservanza alle leggi europee sulla privacy.

Per garantire a editori e inserzionisti un adeguamento facile e conveniente, la nuova versione di Quantcast Choice permetterà quindi l’upgrade al TCF v2.0 in pochi minuti. La versione TCF v1.1 non sarà più supportata con la fine di giugno.

“Il nuovo TCF fornisce un prezioso supporto sulla tutela della privacy dei consumatori, nonché un modo per il mondo dell’advertising di operare efficacemente, continuando inoltre a supportare la realizzazione di nuovi contenuti digitali”, così ha affermato Konrad Feldman, co-fondatore e CEO di Quantcast. “Quantcast si impegna a favorire la diffusione dell’open internet per un mondo sempre più consent-driven, questo significa fornire un prodotto che permetta, ad editori e inserzionisti, di garantire ai consumatori notifiche chiare e scelta delle loro preferenze, in una soluzione facile da adottare e che non vada ad impattare i loro budget, in questo difficile contesto economico”.

GDPR, Quantcast Choice raggiunge un miliardo di consensi degli utenti

Quantcast Choice, la consent management platform gratuita lanciata da Quantcast prima dell’entrata in vigore del GDPR, il regolamento europeo generale sulla protezione dei dati, avvenuta lo scorso maggio, ha abilitato la miliardesima scelta di consenso del consumatore.

Secondo le analisi della società martech, più di 10.000 domini in tutto il mondo stanno utilizzando la CMP, generando un tasso di consenso medio tra i consumatori di oltre il 90%. Le scelte del consumatore includono sia le opzioni di accettazione che quelle di rifiuto.

Secondo invece lo studio di Adzerk, la piattaforma di ad serving API-based, Quantcast Choice è la CMP più implementata tra i migliori siti negli Stati Uniti e nel Regno Unito. L’indagine ha esaminato i siti con maggior traffico di entrambi i mercati per identificare gli strumenti adottati per acquisire e trasmettere il consenso del consumatore per l’erogazione di pubblicità pertinente e rilevante, come richiesto dai nuovi regolamenti dell’UE.

“L’impatto del GDPR nel digital advertising è assolutamente profondo e rilevante non solo in Europa, ma in tutto il mondo. Ecco perché questo primo bilancio di Quantcast Choice non può che renderci estremamente orgogliosi e soddisfatti”, dichiara Ilaria Zampori, General Manager di Quantcast Italia.

“Quantcast Choice consente agli editori e ai marketer di fornire ai consumatori il controllo su come e quando condividono i loro dati attraverso una scelta opt-in chiara e non ambigua. La massa critica già raggiunta, unita al fatto che Quantcast Choice è parte del Transparency & Consent Framework di IAB Europa, offre agli editori la fiducia di poter continuare a finanziare il proprio business attraverso la pubblicità. Anche se siamo solo all’inizio di questo percorso per aiutare gli editori e gli inserzionisti ad adattarsi ad una nuova normalità sotto il GDPR, siamo felici della risposta ottenuta finora”, commenta Somer Simpson, Head of Product per il GDPR di Quantcast, protagonista lo scorso maggio a Milano dell’edizione 2018 di Interact con un intervento proprio sull’impatto del regolamento europeo generale sulla protezione dei dati sull’intera filiera della pubblicità digitale.

Quantcast Choice è stata la prima CMP disponibile del Transparency & Consent Framework di IAB Europa nella sua data di lancio, il 15 maggio 2018. Completamente gratuita, la piattaforma permette ad editori, inserzionisti e altri proprietari di siti web di ottenere e trasmettere il consenso esplicito dei consumatori per poter erogare delle pubblicità rilevanti e dei contenti personalizzanti.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial