Main partner:

Jobs

Come l’Intelligenza Artificiale sta trasformando il marketing

I brand stanno vivendo un periodo di difficoltà, soprattutto per quanto riguarda la crescita: sebbene le aziende stiano investendo più che mai in pubblicità e tecnologia, la loro crescita media in US non supera il 2%. Ma non solo. Il fatturato del 52% dei Fortune 500 brand americani sta addirittura diminuendo con un tasso medio del 9%. Una panoramica oltreoceano che trova però conferma anche in Italia. Grazie a tecnologie basate sull’AI, come Q, la piattaforma proprietaria di Quantcast che sin dal 2006, anno della sua creazione, sfrutta il potere dell’Intelligenza Artificiale, i brand hanno però un nuovo alleato che potrà aiutarli a raggiungere una crescita sostenibile. L’AI infatti non è solo una moda del momento, ma un’opportunità reale che trasformerà significativamente le interazioni e i contatti die brand con i consumatori.

Oggi, l‘applicazione dell’AI nel marketing è davvero versatile: dalla creatività alla ricerca fino agli insight e all’implementazione operativa delle campagne.

AI nella ricerca di nuove audience: organizzare focus group per le ricerche di mercato potrebbe presto diventare un ricordo del passato. Grazie agli algoritmi, si possono testare i messaggi pubblicitari più rapidamente e facilmente, colpire le audience con diverse logiche e ottenere i risultati in real time per alimentare direttamente la pianificazione e influenzare l‘erogazione della campagna.

AI come consulente creativo: desideriamo maggiori informazioni sul mercato, sui clienti o sui prodotti? I sistemi di intelligenza artificiale possono rapidamente raccogliere, valutare e incrociare i dati richiesti. Fornendo così solide informazioni da porre alla base delle decisioni per la creazione e il messaggio di campagne attuali e future.

AI come team member: parlando di intelligenza artificiale, è inevitabile porsi la domanda “Ridurrà i posti di lavoro?” In futuro ciò che potrà essere automatizzato, lo sarà. L’Intelligenza Artificiale però non toglierà posti di lavoro, anzi! Libererà i team di marketing e le agenzie da compiti ripetitivi, offrendo loro più tempo per la creatività e la strategia. Il futuro sta senza dubbio nella combinazione tra machine learning e human learning.

La sfida per i responsabili marketing consiste quindi nell‘integrare le tecnologie necessarie alla vita di tutti i giorni e rendere l’intelligenza artificiale utile per il marketing operativo. Questo perché più dati e nuove tecnologie non portano automaticamente più crescita. Si tratta piuttosto di porre le domande giuste per raccogliere, non solo i dati necessari per rispondere, ma anche per interpretarli in modo significativo e tradurli in indicazioni concrete per il marketing.

Lo dimostrano i risultati ottenuti con MSC Cruises, la più grande compagnia di crociere a capitale privato al mondo. Quantcast, grazie ai dati proprietari in tempo reale e ad una tecnologia all’avanguardia fondata sull’intelligenza artificiale, è riuscita ad agire su tre fronti: identify, target e learn. Dopo aver definito il target di riferimento del brand attraverso l’analisi dei suoi cosiddetti “converter”, ossia gli utenti già consumatori, abbiamo identificato con il modello “Live Audience” l’audience in-market che è stata raggiunta da annunci display.

Infine abbiamo fornito al brand validi e significativi insight per meglio comprendere i propri consumatori e influenzare altre iniziative di marketing. Un approccio di successo che ha permesso alla compagnia di crociere di ottimizzare il CPA del 87%, di aumentare i Roas vs Goals del 148% e di incrementare il traffico Paid&Organic del 167%, come confermato da David Arcifa, Senior Digital Marketing Manager di MSC Cruises.

È dunque certo che l’intelligenza artificiale cambierà le interazioni tra brand e consumatori. Anche se per molti è ancora una buzzword, i brand devono prendere coscienza della sua reale opportunità. Già da ora, dobbiamo iniziare a pensare a come sfruttare l’AI e costruire una strategia a lungo termine.

Per un approfondimento, l’appuntamento è all’interno della Milano Digital Week per venerdì 16 marzo dalle 9:00 alle 13:00 presso l’Accenture Customer Innovation Network in piazza Gae Aulenti.

Quantcast illustra le sfide del nuovo marketing alla Milano Digital Week

In occasione della Milano Digital Week, in programma dal 15 al 18 marzo, Quantcast organizza “Le sfide del marketing: competenze, tecnologie e dati”. Un evento esperienziale, formativo e informativo sul nuovo marketing. L’appuntamento è per venerdì 16 marzo, dalle 9:00 alle 13:00, presso l’Accenture Customer Innovation Network (ACIN) in piazza Gae Aulenti 8.

Oggi i responsabili marketing e digitali si confrontano con un contesto che impone un’evoluzione organizzativa, di ruoli e competenze, per cogliere nuove opportunità. La pubblicità è gestita attraverso processi automatizzati che raggiungono consumatori connessi e in mobilità, con messaggi personalizzati e rilevanti, mentre i brand si misurano con nuove tecnologie che richiedono skill dedicate. I dati raccolti durante il customer journey guidano quindi le attività di marketing e danno nuova forma all’esperienza di comunicazione e ingaggio dei consumatori.

Discutono della trasformazione in corso Alessandro Zanotti, Managing Director Accenture Digital Customer & Channel Transformation Lead, Alessandro Diana, Head of Accenture Interactive ICEG & CPG Industry, Ashley Benigno, Group Director di Fjord, Ilaria Zampori, General Manager Quantcast Italia e Alex Petrilli, Sales Training Manager EMEA Quantcast.

Un percorso esperienziale sulle nuove modalità di ingaggio dei consumatori aprirà la giornata.