Main partner:

Jobs

AppNexus sarà la ssp per l’inventory premium di Gameloft Advertising Solutions

Gameloft, azienda operante nella pubblicazione di giochi digital e social, punta sul programmatic con AppNexus: la divisione dell’azienda Gameloft Advertising Solutions  e la società attiva nella produzione di tecnologie per la pubblicità, annunciano un partnership globale grazie a cui AppNexus fungerà da ssp per l’inventory premium di Gameloft Advertising Solutions. L’annuncio giunge quasi in concomitanza con il rilascio della Publisher Suite di AppNexus, una completa piattaforma di monetizzazione per i publisher digital (leggi l’articolo dedicato).

Grazie all’integrazione dell’ssp, Gameloft Advertising Solutions offre agli inserzionisti una inventory premium su mobile forte di una audience mensile di 173 milioni di giocatori unici su titoli di successo come Asphalt, Order & Chaos, Modern Combat e Dragon Mania Legends. La piattaforma di AppNexus, aperta e trasparente, è dotata di controlli avanzati che elaborano dati per generare vendite su più fronti tramite accordi rtb e programmatico garantito.

«AppNexus possiede un’incredibile roadmap di prodotto e una storia di successi che soddisfano la necessità, da parte di Gameloft, di godere di una infrastruttura all’avanguardia e pensata per il mercato globale – ha dichiarato Michele Guillemot, ceo di Gameloft. – Questa partnership ci consentirà di semplificare il processo di acquisto della nostra inventory e di lanciare campagne pubblicitarie di alta qualità e ad alta visibilità, nonché di controllare e massimizzare i profitti. Collaborare con AppNexus è un ulteriore passo avanti nel tentativo di offrire le più avanzate soluzioni nelle nostre strategie in materia di programmatic».

«Siamo entusiasti di lavorare insieme a Gameloft Advertising Solutions – ha commentato Brian O’Kelley, ceo di AppNexus. – La reach mondiale di Gameloft, la sua audience premium e le sue sofisticate capacità di targettizazione la rendono la perfetta risposta alle necessità dei partner sulla nostra piattaforma. Questo accordo riconferma la nostra volontà di aiutare i publisher a incrementare la monetizzazione in un momento in cui la spesa per l’advertising sui canali mobile è in continua crescita».